Configura la tua Toyota Visualizza brochure e listini Trova un Centro Assistenza

Campagna di richiamo Toyota: aprile 2014

Azioni speciali di servizio che coinvolgono alcune vetture commercializzate nel nostro Paese.

Toyota ha sempre avuto come obiettivi primari la qualità dei suoi prodotti e la completa soddisfazione della clientela. Per raggiungere tali risultati è necessaria un'attenzione costante anche ai minimi particolari.

  • Barra di rinforzo del cruscotto su Yaris

    VEICOLI COINVOLTI: Yaris prodotte sia in Francia e Giappone tra il 2005 e il 2009 (circa 207mila)
    DESCRIZIONE: Riguarda una staffa di supporto della colonna sterzo che, in condizioni di uso particolarmente gravose (frequenti e violente rotazioni del volante fino al blocco di fine corsa), potrebbe danneggiarsi, consentendo ancora di sterzare le ruote.

    INTERVENTO: è prevista la verifica delle condizioni della staffa di supporto e l'applicazione di una staffa di rinforzo aggiuntiva. L'intervento sarà eseguito a titolo completamente gratuito.
  • Rotaia di scorrimento del sedile su Yaris e Urban Cruiser

    VEICOLI COINVOLTI: Yaris prodotte in Giappone tra il 2005 e il 2009 (circa 25mila); Urban Cruiser prodotte tra il 2008 e il 2010.
    DESCRIZIONE: Riguarda le rotaie di regolazione longitudinale del sedile di guida (e anche del sedile passeggero anteriore delle vetture a 3 porte). La molla del meccanismo che assicura il bloccaggio potrebbe rompersi in caso di regolazione molto frequente del sedile. In questo caso il sedile stesso potrebbe muoversi lungo la rotaia in caso di sollecitazioni molto elevate quali quelle provocate da un incidente.
    INTERVENTO: è prevista la sostituzione degli elementi interessati (rotaie di regolazione del sedile). L'intervento sarà eseguito a titolo completamente gratuito.
  • Cavo a spirale su RAV4 e Hilux

    VEICOLI COINVOTI: Hilux (circa 3.800) prodotti tra luglio 2005 e aprile 2010 e RAV4 (circa 400) prodotti tra novembre 2005 e dicembre 2009
    DESCRIZIONE: Riguarda i circuiti elettrici di collegamento del modulo air-bag guidatore che si trovano nella colona dello sterzo, alloggiati all'interno di un cablaggio a spirale che include anche un cavo flessibile a forma piatta (detto FFC). Una piccola porzione dell'elemento trattenitore del cablaggio potrebbe interferire con il cavo FFC durante la rotazione del volante, danneggiando i conduttori relativi al modulo airbag del conducente. Ciò potrebbe causare la perdita di connessione dell'air-bag e la conseguente accensione della spia di malfunzionamento airbag: l'airbag potrebbe disattivarsi e non funzionare in caso di incidente.

    INTERVENTO: è prevista la sostituzione del cavo a spirale con un particolare aggiornato. L'intervento sarà eseguito a titolo completamente gratuito.

Toyota Motor Italia ha contattato tramite lettera raccomandata tutti i clienti in possesso delle vetture coinvolte per informarli delle azioni speciali di servizio in oggetto e che riceveranno una seconda lettera di invito a prendere appuntamento in concessionaria per eseguire l’intervento. Gli stessi possono rivolgersi alla Rete Toyota per eventuali chiarimenti, o per effettuare un controllo anticipato, nel caso in cui abbiano riscontrato eventuali anomalie, connesse con la descrizione su indicata.

La Rete di Concessionarie avrà cura che le procedure di intervento si svolgano nel modo più efficiente possibile e con il minimo disturbo per i clienti. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il nostro Centro Assistenza Clienti.

La nostra e-privacy policy

Questo sito utilizza cookies di profilazione (propri e di soggetti terzi) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le Sue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete.
Continuando a navigare o accedendo ad un qualunque elemento del sito, Lei accetterà l’uso e la ricezione dei cookies nel rispetto di quanto stabilito nell’ Informativa estesa.
La modifica delle impostazioni dei cookies e la possibilità di negare il consenso al loro utilizzo potranno essere effettuate utilizzando il link di cui sopra o accedendo alla sezione "E-Privacy" in fondo alla pagina.