GOCCIA DOPO GOCCIA

SUCCESSI IMPOSSIBILI

Quando siamo liberi di muoverci, tutto è possibile. A darci la motivazione in ciò che facciamo è l'idea di aiutare le persone a superare i propri limiti: e ogni nostro sforzo è un passo verso questo obiettivo.

Anche noi però, abbiamo un traguardo che sembra impossibile da raggiungere: una società a emissioni zero. Il nostro primo passo in questa direzione è la creazione di Mirai, un'auto non rilascia nell'ambiente fumi o gas nocivi, ma solo poche gocce d'acqua.

Questa è la storia di come realizzare l'impossibile, passo dopo passo, goccia dopo goccia.

L'AUTO CHE EMETTE SOLO GOCCE D'ACQUA

 

/

Dall'esterno, Mirai potrebbe sembrare una qualsiasi berlina a quattro porte. Come tutte le altre, è pratica, sicura e facile da guidare; bastano pochi minuti per fare rifornimento e offre fino a 500 km di autonomia con un pieno. La differenza però è che il serbatoio di Mirai non contiene benzina, ma idrogeno.

/

La caratteristica principale di Mirai è una rivoluzionaria tecnologia basata sulle celle a combustibile, in grado di ricavare elettricità dall'idrogeno gassoso immagazzinato in un serbatoio pressurizzato. Le auto alimentate con celle a idrogeno sono simili ai veicoli elettrici di ultima generazione, ma hanno una caratteristica unica: dal loro tubo di scappamento, escono solo gocce d'acqua. Nessuna emissione di anidride carbonica, ossidi di azoto o particelle nocive. E non è necessario ricaricarla: basta semplicemente fare rifornimento come ogni altra auto.

/

Goccia dopo goccia, Mirai sta realizzando l'impossibile. In tutto il mondo, le imprese, i servizi di taxi e persino le forze di polizia che cercano di ridurre l'impatto ambientale delle loro flotte di mezzi sfruttano i vantaggi della rivoluzionaria Mirai a emissioni zero.

PREPARARE LA SOCIETÀ PER UN FUTURO A EMISSIONI ZERO

/

Il nostro mondo ha bisogno di una nuova fonte di energia e di un sistema sostenibile che sostituisca i combustibili fossili. La risposta? L'idrogeno. Può essere realizzato sfruttando energie rinnovabili, come il sole e il vento, in modo che l'intero ciclo sia totalmente privo di emissioni. A differenza di altre fonti energetiche, è facile da immagazzinare e da trasportare in grandi quantità. Il vantaggio principale però, è che il suo unico prodotto di scarto è l'acqua.

/

Non succederà dall'oggi al domani, ma l'idrogeno sta cambiando il mondo dei trasporti. E può fare ancora di più e arrivare a rappresentare quasi un quinto dell'energia totale consumata entro il 2050. Dall'alimentazione di veicoli e impianti di produzione al riscaldamento di case e aziende, stiamo lavorando instancabilmente per dare vita alla nostra idea di una società basata sull'idrogeno e priva di emissioni.

Dopotutto, questo è il nostro obiettivo impossibile. E siamo determinati a raggiungerlo, goccia dopo goccia.

Come stiamo realizzando l'impossibile

/
Autobus alimentati con celle a combustibile Il prototipo di autobus equipaggiato con celle a combustibile Toyota Sora, utilizza il Toyota Fuel Cell System sviluppato per Mirai. In grado di offrire prestazioni ambientali eccezionali, senza emissioni di CO2 o sostanze nocive, Sora può anche essere utilizzato come generatore elettrico di emergenza in caso di calamità naturali. Toyota prevede di introdurre oltre 100 Sora, principalmente nell'area metropolitana di Tokyo, in vista dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020.
/
Camion alimentati con celle a combustibile Sin dalla sua prima messa in moto nell'aprile 2017, il camion "Alpha" del Portal Project ha percorso oltre 10.000 miglia di test e operazioni di smistamento nel mondo reale per i porti di Long Beach e Los Angeles, emettendo nient'altro che vapore acqueo. Un nuovo camion, noto internamente come "Beta", ha una portata superiore, stimata in oltre 300 miglia per pieno di carburante, incrementando quindi la capacità di smistamento a zero emissioni dei porti e riducendo ulteriormente l'impatto ambientale del trasporto su gomma.
/
Muletti alimentati con celle a combustibile Toyota ha introdotto 20 carrelli elevatori equipaggiati con celle a combustibile, fabbricati dalla Toyota Industries Corporation, presso l'impianto Motomachi di Toyota City. Inoltre, ha realizzato una stazione di rifornimento di idrogeno destinata ai muletti alimentati con celle a combustibile presenti nella struttura. Toyota intende sostituire l'intera gamma di carrelli elevatori convenzionali con le versioni alimentate a idrogeno, introducendo un totale di 170-180 unità nello stabilimento di Motomachi entro il 2020.
/
La potenza delle celle a combustibile Per eliminare le emissioni di CO2 dal suo stabilimento Toyota Logistics nel porto di Long Beach, Toyota sta costruendo Tri-Gen: il primo impianto di generazione di energia da celle a combustibile in grado di soddisfare un fabbisogno energetico nell'ordine dei megawatt, tramite alimentazione a idrogeno. L'impianto rinnovabile al 100%, utilizzerà i rifiuti agricoli per generare acqua, elettricità e idrogeno, che supporteranno le operazioni di Toyota Logistics Services (TLS) nel porto di Long Beach.
Cookies sul sito Toyota

Al fine di assicurarti la miglior esperienza di navigazione, abbiamo previsto l’utilizzo di cookies da parte nostra e di alcuni partner selezionati permettendo così la personalizzazione di contenuti informativi e promozionali. Se continuerai ad utilizzare il nostro sito, senza modificare le impostazioni predefinite, riterremo da Te accettato l’utilizzo dei cookies, altrimenti modifica le impostazioni dei cookies qui.

OK