Mirai è arrivata e segna l'inizio di una nuova era: la mobilità alimentata a idrogeno a zero emissioni.

Semplice come qualsiasi auto tradizionale

Mirai in giapponese significa "futuro", ma per garantire il successo della nostra nuova tecnologia Toyota Fuel Cell System sappiamo che deve essere in grado di soddisfare le odierne esigenze di accessibilità e attrattiva.

Sebbene disponga di un propulsore estremamente avanzato e utilizzi un nuovo tipo di carburante, Mirai è una normale berlina a quattro porte di medie dimensioni, e risulta tanto pratica, sicura e facile da guidare quanto un veicolo familiare alimentato in modo tradizionale.

È in grado di percorrere la stessa distanza di un'auto con motore a benzina di dimensioni simili con un serbatoio pieno di idrogeno, e il rifornimento a serbatoio vuoto richiede dai tre ai cinque minuti. I vantaggi sono una guida silenziosa e fluida, prestazioni potenti e l'assenza di emissioni di scarico, a parte il vapore acqueo.

Come funziona

Il sistema Toyota a celle a combustibile (Toyota Fuel Cell System) produce elettricità da una reazione chimica tra idrogeno e ossigeno.

Il serbatoio viene riempito con idrogeno, con la stessa modalità con cui si acquista benzina o diesel presso una stazione di rifornimento. Il carburante è contenuto in serbatoi ad alta pressione che alimentano le celle a combustibile dove l'idrogeno reagisce con l'ossigeno presente nell'aria generando elettricità.

Come in un ibrido benzina-elettrico, la tensione viene poi incrementata per alimentare il motore elettrico. L’energia in eccesso è, invece, accumulata in una batteria ogni volta che il veicolo frena o rallenta, il che contribuisce a ottenere un risparmio di carburante ancora maggiore.

La nostra ricerca e sviluppo decennali nella tecnologia ibrida ci hanno consentito di perfezionare questa tecnologia che oggi è leader mondiale in termini di densità di potenza, a 3,1kW al litro, un livello ineguagliato da qualsiasi altro produttore.

/
Il nostro sistema a celle a combustibile è di fatto uno sviluppo della nostra tecnologia ibrida, in cui una pila di celle a combustibile prende il posto del motore a benzina. Le celle producono l’energia elettrica che alimenta il motore dell'auto, il tutto senza emissioni a parte l'acqua.

L'idrogeno può essere prodotto praticamente da qualsiasi cosa

L'idrogeno non è una nuova fonte di energia. È ampiamente utilizzato da più di un secolo, ed è ora riconosciuto come una valida fonte di energia per i veicoli con di eliminare le emissioni di anidride carbonica e ridurre la dipendenza dai combustibili fossili in via di esaurimento.

L'idrogeno (simbolo chimico H) è tutto intorno a noi. Infatti, si tratta dell’elemento più comune nell'universo. Tuttavia non si trova mai isolato ma in composti come con l'ossigeno nell'acqua (H2O). Ciò significa che dobbiamo trovare il modo di estrarlo per produrre idrogeno molecolare (H2) utilizzabile come carburante.

Sono abbondanti le risorse naturali che possiamo usare per farlo, compreso le fonti rinnovabili, come l'energia eolica e solare.

Sapevi che l'idrogeno può essere prodotto da praticamente qualsiasi cosa: acqua, limonata, prodotti di scarto... e la lista continua. Abbiamo approfondito la questione in una serie di brevi filmati.

Creare una società basata sull'idrogeno

Riteniamo che sia possibile ottenere grandi benefici sia ambientali che sociali dalla creazione di una società futura basata sull'utilizzo dell'idrogeno, senza emissioni di CO2, e delle fonti di energia rinnovabili. Ciò costituisce una parte importante della nostra visione ambientale per il 2050 a termine e del nostro intento di creare armonia tra società e natura.

L'idrogeno è un metodo pulito ed efficiente di produrre energia elettrica. Oltre a ridurre le emissioni di CO2 a zero durante l'uso, ha anche una densità di energia superiore rispetto alle comuni batterie ed è facile da trasportare e immagazzinare.

Può essere utilizzato non solo per alimentare i veicoli (auto private, anche autobus, taxi, carrelli elevatori, ecc.), ma anche le abitazioni.

Sapevi che una sola Mirai sarebbe in grado di produrre energia sufficiente ad alimentare un'abitazione media anche fino a una settimana in caso di emergenza?

Una rivoluzione nella tecnologia dei motopropulsori

Ricerca tecnologica ventennale

Riteniamo che il sistema a celle a combustibile sia una rivoluzione tecnologica con il potenziale di fornire una mobilità sostenibile a emissioni zero.

Abbiamo avviato il nostro programma di ricerca 20 anni fa, all'incirca nello stesso periodo in cui abbiamo iniziato a lavorare al progetto Prius. Ed oggi siamo pronti ad offrire al pubblico i vantaggi dell'idrogeno in un’auto in grado di soddisfare le esigenze di ogni automobilista. Contemporaneamente abbiamo sviluppato una tecnologia in grado di migliorare sensibilmente la qualità dell'aria in un’ottica sempre più attenta a ridurre l’impatto ambientale.

/

Risposta alle critiche

"I veicoli a celle a combustibile sono troppo costosi"

Proprio come per la tecnologia ibrida, sappiamo che ci vorrà del tempo prima che le auto a celle a combustibile riescano ad affermarsi come una scelta diffusa e convenzionale.

Per renderle accessibili, dobbiamo assicurarci che anche il loro prezzo lo sia. Durante lo sviluppo di Mirai, siamo riusciti a ridurre il costo del nostro sistema a celle a combustibile del 95% rispetto al suo predecessore, il FCHV-adv del 2008. Abbiamo raggiunto questo risultato rendendo i suoi componenti più piccoli, più leggeri, più efficienti e meno costosi da produrre.

Inoltre, il sistema ha molte parti in comune con i nostri modelli ibridi, compreso il motore elettrico, con conseguente risparmio di costi e aumento dell'affidabilità. Siamo certi che, come con l’ibrido, i veicoli a celle a combustibile diventeranno sempre più diffusi ed accessibili.

Il nostro obiettivo è di portare su strada circa 30.000 veicoli a celle a combustibile all'anno, in tutto il mondo, entro il 2020, 10 volte in più rispetto al target per il 2017.

/
"Non esistono infrastrutture dedicate"

È vero, siamo nelle prime fasi di sviluppo di una rete per la produzione, distribuzione e rifornimento di combustibile a idrogeno. Sappiamo, però, che la fornitura di tali servizi è essenziale per supportare fin da subito i primi automobilisti che sceglieranno un’auto con questa tecnologia e quindi, in qualità di produttori, siamo attivi nel promuovere lo sviluppo delle infrastrutture con i partner del settore a livello governativo.

Per esempio attraverso la nostra partecipazione all'Europe’s Hyfive project. Siamo attivamente coinvolti anche nella Clean Energy Partnership, il più grande progetto dimostrativo della mobilità a idrogeno in Europa e nell'UKH2Mobility che promuove la diffusione commerciale dei veicoli a celle a combustibile nel Regno Unito.

Stiamo facendo progressi e già nel 2015 al lancio di Mirai, erano già presenti 40 stazioni di rifornimento nei paesi europei in cui è stata commercializzata, ed altre centinaia previste subito dopo. Oltre ad assicurare una presenza capillare, è importante che i punti di servizio siano ubicati in posizioni strategiche, in grado di servire le principali città e le principali strade di collegamento.

/
"La produzione di idrogeno si basa sui combustibili fossili"

L’idrogeno può essere ottenuto da molte fonti diverse disponibili in natura. In Europa, la maggior parte dell'idrogeno è attualmente prodotta dallo steam reforming, che utilizza il gas naturale come materiale di partenza, o dall'elettrolisi, che produce idrogeno dall'acqua. È già possibile utilizzare fonti rinnovabili, come l'energia solare, eolica o idroelettrica per il processo di elettrolisi.

Questo è fondamentale per garantire prestazioni eccellenti dell'idrogeno in termini di emissioni di CO2 "dalla sorgente alla ruota". Tutta la produzione di idrogeno in Danimarca proviene da fonti rinnovabili e l'adozione di questa tipologia "verde" di produzione è prevista anche in Germania e in altri paesi nei prossimi anni.

"I veicoli elettrici sono più efficienti rispetto ai veicoli a celle a combustibile"

La questione dell'efficienza delle varie tecnologie dei veicoli non verte soltanto sui risultati che è possibile ottenere oggi. È anche importante pensare a come rendere sostenibili i loro vantaggi nel futuro. È in questo ambito che vediamo un ruolo importante per l'idrogeno come fonte di energia convenzionale a basse emissioni che può essere prodotta da fonti rinnovabili.

Con Mirai e la nostra tecnologia a celle a combustibile offriamo anche una soluzione pratica: una berlina full-size che non ha bisogno di ricarica durante la notte ed è in grado di percorrere più di 500 km (dato ufficiale in base al ciclo di prova UE) con un serbatoio pieno di carburante. Questo connubio di convenienza, prestazioni ed efficienza ambientale non può essere eguagliato da alcun veicolo elettrico oggi.

/
La nostra e-privacy policy

Questo sito utilizza cookies di profilazione (propri e di soggetti terzi) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le Sue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete.
Continuando a navigare o accedendo ad un qualunque elemento del sito, Lei accetterà l’uso e la ricezione dei cookies nel rispetto di quanto stabilito nell’ Informativa estesa.
La modifica delle impostazioni dei cookies e la possibilità di negare il consenso al loro utilizzo potranno essere effettuate utilizzando il link di cui sopra o accedendo alla sezione "E-Privacy" in fondo alla pagina.