Configura la tua Toyota Richiedi un preventivo Visualizza brochure e listini Simula il tuo finanziamento Trova un concessionario

Un podio per gli eroi di Toyota Hybrid

Una gara ricca di colpi di scena per TOYOTA Racing a Le Mans

In una qualunque altra corsa, se sei al comando con meno della metà del percorso rimasto puoi permetterti di pensare che forse, probabilmente, la vittoria è a portata di mano. Ma questa non è una corsa qualunque. Questa è la 24 ore di Le Mans...

Delusione per la TOYOTA Racing

Dopo la partenza in pole position, la HYBRID TS040 N. 7 di Alex Wurz, Stéphane Sarrazin e Kazuki Nakajima aveva il controllo della corsa finché non è successo l'irreparabile e per un guasto al sistema elettrico l'auto è stata costretta al ritiro. Lo spirito del team è stato risollevato da un audace terzo posto da parte della HYBRID TS040 N. 8 di Anthony Davidson, Nicolas Lapierre e Sébastien Buemi, che stoicamente hanno resistito nonostante un incidente nelle prime fasi, che è costato loro 50 minuti spesi in riparazioni.

Una pole position e un terzo posto in pista significano che il weekend delle corse è iniziato bene per la TOYOTA Racing, in linea con il periodo positivo derivante da due vittorie quest'anno.

Il tempo ha fatto la sua parte

Il team era molto fiducioso e i piloti di entrambe le auto si aspettavano di lottare per la vittoria. Sfortunatamente, ogni realistica speranza di vittoria per la HYBRID TS040 N. 8 è stata spazzata via dopo 90 minuti quando ha iniziato a piovere e con le gomme slick su un circuito bagnato Lapierre è stato coinvolto in un incidente con altre auto sul rettilineo di Mulsanne.

Fortunatamente il pilota è stato in grado di riportare l'auto danneggiata ai box dove il team ha lavorato velocemente per apportare le riparazioni e rimettere il veicolo in piena corsa.

L'incidente ha causato un ulteriore ritardo, quando problemi di assetto aerodinamico hanno portato a un altro stop per otto ore di gara in cui il team ha cercato di riparare ulteriormente la carrozzeria dell'auto.

/
In testa al gruppo

Nel frattempo la HYBRID TS040 N. 7 inanellava giri mantenendo la posizione di testa e i piloti prendevano il ritmo sul circuito di la Sarthe, e tutto sembrava funzionare alla perfezione.

Poi, dopo 13 ore e 53 minuti, un problema elettrico inaspettato al cablaggio dell'alimentazione ha costretto Nakajima a fermare l'auto alla staccata di Arnage e il sogno si è infranto per un altro anno. Un duro colpo, nonostante tutti gli sforzi del team.

La rimonta

Nonostante la delusione per il ritiro, c'era ancora la speranza di un risultato positivo per il team poiché i piloti della HYBRID TS040 N. 8 erano riusciti a recuperare lo svantaggio. Mantenendo un ritmo costante sono riusciti a rientrare tra i primi quattro a un passo dal podio, ma come tutti sanno finché non passi il traguardo tutto può succedere.

E così è stato. Con un risultato che dopo le prime due ore di gara sembrava già scontato, e un problema tecnico a un'auto rivale, Davidson, Lapierre e Buemi sembravano poter ottenere la giusta ricompensa per la loro ostinata determinazione con un bel terzo posto proseguendo così in testa al Campionato del mondo e registrando il quinto podio per la TOYOTA a Le Mans.

/

Dopo la gara Alex Wurz ha sintetizzato gli umori del team "Non c'è molto da dire se non che è una delusione. Ho già detto in settimana che un pilota non vince Le Mans, è Le Mans che ti concede di vincere e oggi non ce l'ha concesso".

Dopo la delusione del weekend il team di TOYOTA Racing ora ha la possibilità di ricaricare le batterie e concentrarsi sulla prossima corsa ad Austin il 20 settembre. Con ancora più determinazione, speriamo che il team ritorni a vincere...



Se vuoi scoprire di più sulle vicende di Le Mans, leggi alcune notizie sulle nostre auto da corsa vincenti all'interno di TOYOTA Racing Infographic.

/
La nostra e-privacy policy

Questo sito utilizza cookies di profilazione (propri e di soggetti terzi) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le Sue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete.
Continuando a navigare o accedendo ad un qualunque elemento del sito, Lei accetterà l’uso e la ricezione dei cookies nel rispetto di quanto stabilito nell’ Informativa estesa.
La modifica delle impostazioni dei cookies e la possibilità di negare il consenso al loro utilizzo potranno essere effettuate utilizzando il link di cui sopra o accedendo alla sezione "E-Privacy" in fondo alla pagina.