Doppio podio per il Toyota Gazoo Racing

Secondo e terzo posto al termine della 6 ore di Shanghai.

Il risultato permette ai tre piloti di rimanere in corsa per il mondiale piloti, grazie alla riduzione del divario di punti con la Porsche #2. Il distacco è sceso infatti a 17 punti, quando ce ne sono ancora ben 26 in palio per l’ultima gara del 19 novembre in Bahrain.

Il Toyota Gazoo Racing torna sul podio con un secondo e terzo posto al termine della 6 ore di Shanghai, penultima gara del campionato endurance 2016.

La TS050 Hybrid numero 6 di Sarrazin, Conway e Kobayashi è riuscita a mantenersi in gara nonostante ben due forature ed a raggiungere il secondo posto e quarto podio consecutivo della stagione. Terzo posto per Davidson, Buemi e Nakajima e primo podio della stagione per loro.

Il risultato rafforza il team e la lotta per il secondo posto nel campionato costruttori, dove Toyota è soltanto 15 punti dietro Audi, con 44 punti totali ancora da assegnare.

Durante le prime fasi di gara, le due TS050 Hybrid occupavano la quarta e quinta posizione, ma un pit stop imprevisto attorno al 90mo minuto per l’Audi #8 portava la Toyota numero 6 in terza posizione, seguita dalla numero 5 in quarta.

La situazione rimaneva invariata per circa due ore e mezza, quando un acceso duello con la Porsche #2 permetteva a Kobayashi di superare la vettura e raggiungere il terzo posto.

A meno di due ore dal termine, la TS050 Hybrid numero 6 veniva però rallentata da una foratura alla ruota posteriore sinistra che costringeva alla sosta ai box ed alla perdita di una posizione, a favore dell’altra TS050 Hybrid.

A meno di 80 minuti dal termine, una nuova foratura riportava la numero 6 ai box, costringendo Kobayashi ad una forsennata rimonta che gli permetteva di superare prima la numero 5, poi di raggiungere la seconda posizione.

/
/

In occasione dell’ultima tornata di pit stop, anche Buemi, a bordo della TS050 Hybrid numero 5 riusciva a superare la Porsche #2, guadagnando la terza posizione.

Al tramonto del sole, sotto la bandiera a scacchi, Kobayashi chiudeva la sua gara a soli 59,785 secondi dietro la Porsche #1; il cui piazzamento, di fatto, permetteva alla casa tedesca di aggiudicarsi il campionato costruttori.

L’altra TS050 Hybrid chiudeva a 6,253 secondi dalla numero 6 in terza posizione; permettendo alla scuderia di guadagnare il primo doppio podio della stagione.

Il circus del WEC si sposta adesso in Bahrain per l’ultima gara del campionato, dove il team Toyota cercherà di conquistare il titolo piloti e ripetere gli ottimi risultati delle ultime gare.


Risultati 6 Ore di Shanghai
1 #1 Porsche (Bernhard/Webber/Hartley) 195 giri
2 #6 Toyota Gazoo Racing +59,785 sec
3 #5 Toyota Gazoo Racing +1'06,038 sec
4 #2 Porsche (Dumas/Jani/Lieb) +1'40,855 sec
5 #8 Audi (di Grassi/Duval/Jarvis) +3 giro
6 #7 Audi (Fassler, Lotterer, Tréluyer) +14 giri




07/11/2016

La nostra e-privacy policy

Questo sito utilizza cookies di profilazione (propri e di soggetti terzi) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le Sue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete.
Continuando a navigare o accedendo ad un qualunque elemento del sito, Lei accetterà l’uso e la ricezione dei cookies nel rispetto di quanto stabilito nell’ Informativa estesa.
La modifica delle impostazioni dei cookies e la possibilità di negare il consenso al loro utilizzo potranno essere effettuate utilizzando il link di cui sopra o accedendo alla sezione "E-Privacy" in fondo alla pagina.