Toyota Gazoo Racing alla Dakar 2017

Due Hilux a trazione integrale affronteranno la prossima edizione del Rally.

Il Toyota Hilux con trazione integrale si è dimostrato altamente affidabile nelle ultime uscite, e grazie ad un air restrictor più largo, dovuto a un’altitudine media superiore ai 2.000 metri prevista per la Dakar 2017, la performance della macchina è assolutamente in linea con le aspettative.

Archiviata la sessione di test definitiva, la divisione sudafricana del team Toyota Gazoo Racing ha annunciato un doppio schieramento di forze in vista della Dakar, la gara rallistica per antonomasia che si terrà nelle prime due settimane del 2017. Il team schiererà due campioni come Giniel de Villiers e Nasser Al Attiyah, coadiuvati rispettivamente dai co-piloti Dirk von Zitzewitz e Matthieu Baumel.

La coppia De Villiers/Von Zitzewitz corre la Dakar a bordo di Hilux dal 2012 ed è sempre riuscita ad ottenere un podio tranne che in un’unica occasione. Il duo ha sempre dimostrato grande concretezza e competitività, diventando campione nel 2009. De Villiers è inoltre il detentore di una delle migliori medie tra podi e partenze nella storia della Dakar, escluso dalla Top 10 al traguardo una sola volta dal 2003 ad oggi.

Il team saluta anche l’arrivo di Nasser Al-Attiyah e del suo navigatore Matthieu Baumel, una novità per Toyota Gazoo Racing ma certamente due professionisti non estranei al Toyota Hilux. La coppia ha partecipato al Mondiale Cross-Country di quest’anno a bordo di un Hilux di produzione sudafricana vincendo ogni tappa e guadagnandosi la vittoria finale.

Oltre a questo il duo è anche campione in carica del Rally del Marocco disputato lo scorso ottobre, un titolo che conferma ulteriormente le straordinarie capacità del team ma anche le straordinarie prestazioni di Hilux.

Un’altra novità per il 2017 è la partnership con Red Bull. Il brand austriaco di energy drink e comunicazione era già sponsor di De Villiers e Al Attiyah, quindi l’accordo con la Toyota per la Dakar 2017 è sembrato naturale e assolutamente in linea con questa nuova avventura.

I due equipaggi affronteranno la Dakar 2017 a bordo della straordinaria versione a trazione integrale di Hilux. Si tratta della stessa versione che ha accompagnato la coppia Al Attiyah/Baumel alla conquista del Campionato Mondiale FIA, con diversi affinamenti che assicureranno però a questo nuovo Hilux la possibilità di esprimersi al meglio in questa nuova ed emozionante avventura.

/

Glyn Hall, Team Principal della divisione sudafricana del Toyota Gazoo Racing: “Dopo la presentazione di quest’anno posso dire che siamo orgogliosi del nuovo Toyota Hilux Evo, anche se nel corso dei test abbiamo trovato la trazione integrale perfetta per le nostre esigenze. Le sensazionali vittorie di Nasser e Matthieu ottenute in questa stagione ci hanno convinti della maggiore affidabilità e capacità di adattamento della trazione integrale alle caratteristiche della nostra macchina e dei nostri piloti.”

Il Toyota Hilux con trazione integrale si è dimostrato altamente affidabile nelle ultime uscite, e grazie ad un air restrictor più largo, dovuto a un’altitudine media superiore ai 2.000 metri prevista per la Dakar 2017, la performance della macchina è assolutamente in linea con le aspettative.

“Abbiamo anche la fortuna di avere a disposizione due dei migliori equipaggi del circuito,” ha proseguito Hall. “Giniel e Dirk si sono sempre espressi al meglio nella Dakar, mentre Nasser e Matthieu sono freschi vincitori del Mondiale FIA, un successo che va a sommarsi a quelli ottenuti alla Dakar nel 2011 e nel 2015. A bordo dei due Hilux quest’anno ci saranno i migliori interpreti che la scena rallistica abbia a disposizione.”

Sfortunatamente il team ha dovuto rinunciare alla presenza del campione di Cross-Country Leeroy Poulter dopo la quinta posizione alla Dakar 2016. Il talento sudafricano si è da poco sottoposto a un intervento chirurgico, e nonostante il nulla osta dei medici si trova ancora in fase di convalescenza.

Il team ha svolto in settimana l’ultima sessione di test in vista della Dakar 2017 in una località vicino Upington, Capo Nord. I terreni irregolari e sabbiosi di questa zona hanno consentito al team Toyota Gazoo Racing SA di collaudare il Toyota Hilux in condizioni paragonabili a quelle che la macchina troverà nella Dakar sudamericana, tra cui sezioni rocciose e dune di sabbia.

/

Secondo le parole di Hall “la performance del Toyota Hilux in questa settimana è stata estremamente incoraggiante. È stato bello vedere Nasser e Matthieu in terra sudafricana mettere alla prova i nostri Hilux e riscontrare i progressi fatti negli ultimi mesi.”

La prossima impresa sarà la catalogazione e la spedizione dei mezzi per la Dakar, inclusa quella di migliaia di componenti di ricambio. I pezzi saranno spediti a breve alla volta del Sud America in vista dell’inizio della gara, previsto il 2 gennaio prossimo ad Asunción, la capitale del Paraguay.

La gara, che si svolgerà in Paraguay, Bolivia e Argentina, si concluderà il 14 gennaio a Buenos Aires, la capitale dell’Argentina. Tra Asunción e Baires saranno circa 10.000 i chilometri che i mezzi dovranno percorrere per aggiudicarsi l’evento motoristico più affascinante e impegnativo al mondo.

Macchina 1: numero 301
  • Pliota - Nasser Al Attiyah (Qatar)
  • Navigatore - Matthieu Baumel (Francia)

Macchina 2: numero 302
  • Pliota - Giniel de Villiers (Sudafrica)
  • Navigatore - Dirk von Zitzewitz (Germania)


Come seguire la Dakar 2017

Sarà possibile vivere e seguire la Dakar 2017 in diversi modi. Oltre ai collegamenti quotidiani sull’emittente TV Supersport, i media e i tifosi potranno collegarsi ai seguenti canali per avere tutti gli aggiornamenti sull’evento: Oltre ai siti appena citati, il Raid Dakar ha reso disponibile una App dedicata per iOS e Android, scaricabile gratuitamente da iTunes e dal Google Play Store.




11/11/2016

La nostra e-privacy policy

Questo sito utilizza cookies di profilazione (propri e di soggetti terzi) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le Sue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete.
Continuando a navigare o accedendo ad un qualunque elemento del sito, Lei accetterà l’uso e la ricezione dei cookies nel rispetto di quanto stabilito nell’ Informativa estesa.
La modifica delle impostazioni dei cookies e la possibilità di negare il consenso al loro utilizzo potranno essere effettuate utilizzando il link di cui sopra o accedendo alla sezione "E-Privacy" in fondo alla pagina.