Consegnate oggi tre Auris Hybrid al sindaco di Bergamo

Le auto saranno utilizzate dal comune per promuovere la mobilità sostenibile.

Si è tenuta oggi alle ore 11:30 a Palazzo Frizzoni, sede del Comune di Bergamo, la cerimonia di consegna da parte di Toyota Motor Italia, di una flotta di tre auto Full Hybrid Electric al Sindaco Giorgio Gori. Presenti alla consegna anche l'assessore all’ambiente Leyla Ciagà e l’assessore alla mobilità Stefano Zenoni.

L’AD di Toyota, Mauro Caruccio, ha consegnato al Sindaco tre Auris Full Hybrid Electric per diffondere maggiormente la cultura di una mobilità a ridotto impatto ambientale e a basso consumo energetico e sperimentare la tecnologia Hybrid Electric. Una tecnologia che Toyota ha sviluppato oltre 20 anni fa, avviando una profonda rivoluzione nel mondo dell’auto a favore della mobilità sostenibile.

Le 3 auto, concesse in comodato gratuito per un anno, saranno a servizio del personale del Comune che potrà quindi valutare le caratteristiche e i benefici che la tecnologia ibrida termico-elettrica può concretamente apportare al miglioramento della qualità dell’aria e delle emissioni acustiche in un contesto urbano.

“Siamo lieti che anche la città di Bergamo si unisca a noi e condivida i valori legati alla sostenibilità ambientale portati avanti dal nostro gruppo. – ha commentato Mauro Caruccio Amministratore Delegato Toyota Motor Italia – I numeri dell’ibrido continuano a crescere, nel mondo sono state vendute oltre 12 milioni di vetture ibrido-elettriche e in Italia, dove oggi una Toyota su 2 vendute è equipaggiata con questa tecnologia e sono oltre 200.000 i clienti che hanno fatto una scelta inevitabile.

Oggi un’auto ibrida è in grado di funzionare in modalità totalmente elettrica per oltre il 50% del tempo, assicurando consumi ed emissioni ridotte, e traghettando la tecnologia automobilistica verso un futuro di piena sostenibilità.”


“Si tratta di un piccolo passo, – sottolinea il Sindaco di Bergamo Giorgio Gori – ma che dà l’avvio al percorso di rinnovamento del parco auto del Comune di Bergamo in una direzione sostenibile. Credo che sia di fondamentale importanza che gli enti locali e gli amministratori diano l’esempio su temi come quelli della mobilità sostenibile: la riduzione delle emissioni e dell’inquinamento deve essere uno dei punti fermi delle politiche ambientali del nostro Paese e c’è bisogno che ognuno faccia la propria parte per rendere più vivibile l’ambiente e la città in cui viviamo.”

Nel 1997, con il lancio della prima generazione di Prius, Toyota ha dato il via alla più recente rivoluzione del settore Automotive sulla strada dell’elettrificazione, contribuendo in maniera determinante alla transizione tecnologica in corso, verso un futuro della mobilità ad emissioni zero. Il rispetto dell’ambiente è uno dei capisaldi della propria filosofia aziendale, messo in atto quotidianamente attraverso politiche, processi produttivi, attività di sensibilizzazione dei cittadini sulle tematiche ambientali.

Il sistema ibrido-elettrico è in grado di funzionare in modalità totalmente elettrica per oltre il 50% del tempo in città, grazie ad una centralina che in funzione della potenza richiesta dal guidatore gestisce autonomamente il funzionamento del motore elettrico e di quello a benzina in modo esclusivo oppure combinato, nell’ottica del migliore compromesso tra efficienza energetica, emissioni e prestazioni richieste. Tutto ciò senza dover ricorrere ad alcuna ricarica esterna della batteria che viene alimentata per oltre il 33% dall’energia rigenerata in frenata.

La crescita dell’ibrido testimonia una coscienza ambientale sempre più diffusa ma anche la consapevolezza di quanto sia possibile coniugare il rispetto dell’ambiente con il comfort e il piacere di guida assicurato dalle auto ibride.



10/09/2018

Cookies sul sito Toyota

Al fine di assicurarti la miglior esperienza di navigazione, abbiamo previsto l’utilizzo di cookies da parte nostra e di alcuni partner selezionati permettendo così la personalizzazione di contenuti informativi e promozionali. Se continuerai ad utilizzare il nostro sito, senza modificare le impostazioni predefinite, riterremo da Te accettato l’utilizzo dei cookies, altrimenti modifica le impostazioni dei cookies qui.

OK