WRC 2019: prima vittoria del mondiale al Rally di Svezia

Dominio di Ott Tänak nella seconda uscita stagionale.

Il team Gazoo Racing Team festeggia la prima vittoria nel Mondiale FIA Rally 2019 grazie al dominio di Ott Tänak nella seconda uscita stagionale. Per la Toyota Yaris si tratta della seconda vittoria in tre anni in terra svedese, teatro della prima vittoria in assoluto del 2017. Il pilota ha conquistato anche la Power Stage conclusiva, ottenendo il massimo dei punti e volando in testa alla classifica generale del Campionato.

I piloti hanno affrontato condizioni difficili durante tutto il fine settimana, con temperature più alte del solito che hanno fatto sciogliere il ghiaccio e la neve. Tänak ha chiuso la giornata di venerdì a due secondi dal leader, mentre sabato è riuscito a capitalizzare il suo potenziale riuscendo a cominciare la giornata con quasi un minuto di vantaggio sui suoi avversari.

Nella giornata successiva ha invece messo in sicurezza la prima posizione nelle due tappe di apertura, conquistando inoltre la Power Stage e aggiudicandosi i cinque punti bonus grazie a un distacco di 3,5 secondi. Il duo estone composto da Tänak e Martin Järveoja sale quindi al comando della classifica piloti per la prima volta in carriera.

Kris Meeke, alla seconda gara con i colori della scuderia, ha concluso invece in sesta posizione, riuscendo a incrementare il margine di vantaggio nei confronti del suo diretto avversario nella giornata di chiusura, conquistando un punto prezioso in ottica Mondiale. Jari-Matti Latvala, vittima di un banco di neve nella giornata di venerdì, si è consolato con la vittoria nella tappa inaugurale. Il traguardo è stato raggiunto, in rimonta, anche da Marcus Grönholm, al ritorno nel circuito al volante di una Yaris WRC.


Akio Toyoda (Team Chairman): “Abbiamo conquistato la nostra prima vittoria nella seconda uscita del Mondiale WRC, in terra svedese. Voglio ringraziare e congratularmi con Ott, Martin e il nostro team per il risultato ottenuto, ma anche con i tifosi, i partner e gli sponsor. Grazie a tutti. Come dimenticare la vittoria di due anni fa, ottenuta dopo solo due gare dal nostro ritorno sulla scena rallistica. Ricordo bene la sorpresa e la gioia che accompagnarono quel trionfo. Ma la vittoria di oggi è diversa, perché sapevamo di poter lottare per il podio sin all’inizio.

Rivedendo la gara di oggi, quella di due anni fa e quella durissima della stagione scorsa non posso che constatare la crescita esponenziale del nostro team. Una crescita che sarebbe stata impossibile senza la guida di Tommi. Sono dispiaciuto per Jari-Matti, Miikka, Kris e Seb, avrei voluto vederli sul podio. Alla cerimonia di premiazione ho visto Esapekka Lappi e Janne Ferm indossare colori diversi, ma sono felice per il loro risultato, non soltanto per aver visto il sorriso sui loro volti, ma anche perché sono consapevole di dover affrontare avversari validi e agguerriti.

Il trionfo della Yaris è di tutti: piloti, co-piloti e tutti i membri del team sono saliti idealmente sul podio. Un’iniezione di fiducia in più per tutta la squadra Toyota Gazoo Racing, perché quella che ci aspetta sarà una stagione dura, e gli avversari non molleranno un centimetro. Si prospetta un Mondiale WRC avvincente, un fattore necessario per portare avanti la missione di Toyota: realizzare vetture migliori. Grazie a tutti per il sostegno.”



Il prossimo appuntamento sarà il Rally di Messico (dal 7 al 10 marzo), una gara completamente diversa da quella svedese, tanto per i team quanto per i piloti, con strade sterrate e temperature fino a 30° C. Senza dimenticare l'alta quota, un fattore importante visto che il percorso raggiunge i 2.737 metri sul livello del mare: un’aria rarefatta per polmoni e motori, capace di ridurre la potenza delle vetture fino al 20%.

Risultati Rally di Svezia

1. Ott Tänak/Martin Järveoja (Toyota Yaris WRC) 2h47m30,0s
2. Esapekka Lappi/Janne Ferm (Citroën C3 WRC) +53,7s
3. Thierry Neuville/Nicolas Gilsoul (Hyundai i20 Coupe WRC) +56,7s
4. Andreas Mikkelsen/Anders Jaeger-Amland (Hyundai i20 Coupe WRC) +1m05,4s
5. Elfyn Evans/Scott Martin (Ford Fiesta WRC) +1m08,2s
6. Kris Meeke/Seb Marshall (Toyota Yaris WRC) +1m38,8s
7. Sebastien Loeb/Daniel Elena (Hyundai i20 Coupe WRC) +1m49.,7s
8. Pontus Tidemand/Ola Floene (Ford Fiesta WRC) +3m37,7s
9. Ole Christian Veiby/Jonas Andersson (Volkswagen Polo R5) +6m34,0s
10. Janne Tuohino/Mikko Markkula (Ford Fiesta WRC) +8m21,4s
21 Jari-Matti Latvala/Miikka Anttila (Toyota Yaris WRC) +14m44,4s

WRC 2019: prima vittoria del mondiale al Rally di Svezia

18/02/2019

Cookies sul sito Toyota

Al fine di assicurarti la miglior esperienza di navigazione, abbiamo previsto l’utilizzo di cookies da parte nostra e di alcuni partner selezionati permettendo così la personalizzazione di contenuti informativi e promozionali. Se continuerai ad utilizzare il nostro sito, senza modificare le impostazioni predefinite, riterremo da Te accettato l’utilizzo dei cookies, altrimenti modifica le impostazioni dei cookies qui.

OK