AIST, Toyota e Toyota Central R&D Labs

I laboratori centrali di Toyota si uniscono nella ricerca congiunta di tecnologie avanzate per l'energia e l'ambiente.

Le tre organizzazioni ritengono che fornire una scelta sulle forme di energia e i suoi metodi di utilizzo sia la chiave per raggiungere la neutralità carbonica e di conseguenza l’obiettivo delle zero emissioni nette di CO2 nell’intero ciclo di vita di un prodotto, dalla sua produzione al trasporto e utilizzo, fino al riciclo.

Il National Institute of Advanced Industrial Science and Technology (AIST), Toyota Motor Corporation (Toyota) e Toyota Central R&D Labs., Inc. (Toyota CRDL) hanno annunciato l’avvio di una ricerca congiunta per accelerare lo sviluppo e l'implementazione di tecnologie avanzate nel campo dell'energia e dell'ambiente.

Le tre organizzazioni sono accomunate dal forte desiderio di contribuire alla neutralità carbonica. Concentrandosi sul fronte dell’energia, che svolge un ruolo importante nella riduzione delle emissioni di CO2, lavoreranno affinché la società del futuro abbia accesso a forme di energia rispettose dell'ambiente e che garantiscano la massima tranquillità di utilizzo.

Neutralità carbonica significa raggiungere emissioni nette di CO2 pari a zero nell'intero ciclo di vita di un prodotto, dalla produzione, al trasporto, all’utilizzo, fino al riciclo. Le domande cruciali alle quali rispondere per assicurare la neutralità carbonica riguardano il tipo di energia utilizzata, l'utilizzatore, il luogo, la quantità e la modalità nelle quali viene utilizzata.

Poiché le condizioni energetiche variano a seconda del paese e dell’area geografica, ne consegue che le emissioni nette di CO2 possono essere ridotte in vari modi. Piuttosto che limitare le opzioni a una sola forma di energia e ad una singola tecnologia, il progetto ha l’obiettivo di ampliare la scelta della forma energetica e della tecnologia disponibile che meglio si adatta allo stile di vita individuale e alle diverse attività aziendali.

Più specificamente, AIST, Toyota e Toyota CRDL discuteranno di ricerche congiunte sui seguenti quattro filoni.

1. Definizione di scenari energetici per raggiungere la neutralità carbonica

Considerando vari aspetti come il consumo previsto di energia pulita, l'implementazione di nuove tecnologie, l'impatto sull'ambiente e i costi, attraverso i modelli sviluppati da AIST, verranno definiti gli scenari energetici per raggiungere la neutralità carbonica.

2. Creazione di reti energetiche urbane sostenibili in termini ambientali ed economici

Verrà proposta una struttura energetica urbana a zero emissioni di carbonio e che riduca al minimo i costi legati all’utilizzo delle energie rinnovabili, oltre ad infrastrutture energetiche di alta qualità e allo stesso tempo convenienti, che si avvarranno delle tecnologie di elettrificazione sviluppate per le automobili.

3. Sviluppo di sistemi di generazione di energia solare, a bordo dei veicoli ad alta efficienza

Si cercherà di rendere accessibili i veicoli dotati di sistemi di generazione di energia solare che convertono l'energia proveniente dai raggi solari in energia elettrica. A tal fine, si proseguirà nel miglioramento dell'efficienza del processo di conversione e nella riduzione sia dei costi delle batterie che dei sistemi di generazione dell’energia solare.

4. Sviluppo di tecnologie elementari per la produzione, il trasporto e l'utilizzo dell'idrogeno

Verranno sviluppate tecnologie elementari per rispondere alle questioni legate alla realizzazione di una società dell'idrogeno: tecnologie per produrre e trasportare l'idrogeno in sicurezza e a basso costo, oltre a tecnologie per l'utilizzo di idrogeno come fonte energetica.

L'AIST è uno dei più grandi istituti di ricerca nazionali in Giappone. Presso il suo Fukushima Renewable Energy Institute e Global Zero Emission Research Center, svolge ricerche avanzate finalizzate alla realizzazione della neutralità carbonica, compresa la ricerca sull'energia solare e altre forme di energia rinnovabile, e sulla produzione e l'uso dell'idrogeno.

Toyota e Toyota CRDL, che auspicano l’applicazione di tecnologie avanzate in tutti gli aspetti della vita sociale per arrivare all’obiettivo della neutralità carbonica, ritengono che la collaborazione tra i settori industriale, pubblico e accademico, sia cruciale e per questo hanno deciso di avviare una ricerca congiunta con l'AIST.

AIST, Toyota e Toyota CRDL intendono continuare a lavorare a stretto contatto per esplorare, da una prospettiva ancora più ampia, l’applicazione di varie tecnologie in grado di contribuire alla realizzazione della neutralità carbonica entro il 2050. Allo stesso tempo, considereranno in modo aperto la collaborazione anche con altri partner che condividono gli stessi obiettivi, garantendo che i risultati della loro ricerca congiunta vengano implementati, ampiamente adottati e impiantati nella società.


22/10/2021