Dove tutto ebbe inizio

Toyoda AA

.

Le sale del Louwman Museum sono costeggiate da un secolo di eccellenza automobilistica: carrozzerie dal design aerodinamico che scintillano, cerchi in lega che brillano e un profumo di pelle invecchiata nell'aria.

Di fatto, i pezzi esposti in grado di distogliere l'attenzione sono così tanti che sareste perdonati anche se vi sfuggisse un'automobile grande e arrugginita, esposta da sola sotto una luce fioca. Perdereste però uno dei reperti più preziosi del museo: la Toyoda Model AA.

Una gemma grezza che rappresenta un pezzo pregiato della storia automobilistica giapponese. La prima autovettura prodotta a marchio Toyota e l'unico originale pre-guerra esistente al mondo di cui si è a conoscenza ad oggi.

/
/
toyodo to toyota
/

La AA nacque nel 1936 presso la divisione automobilistica di Toyoda Automatic Loom Works e porta il nome del suo fondatore, Kiichiro Toyoda. In Giappone, prima delle automobili, la famiglia Toyoda aveva dato vita a un business di successo legato alla tessitura. Tuttavia, grazie allo spirito imprenditoriale di Kiichiro, ispirato dalle fabbriche automobilistiche visitate durante i suoi viaggi in America, l'obiettivo per il futuro divenne quello di diventare produttori di auto.

Dopo aver lanciato un modello prototipo nel 1935, la A1, il sogno di Kiichiro diventò realtà un anno dopo, quando la Model AA fu presentata al grande pubblico. Ispirata al design di successo delle migliori auto americane dell'epoca, la AA aveva molte somiglianze con la famosa Chevrolet Airflow.

Come la carrozzeria, anche il motore fu configurato sulla base delle unità collaudate negli Stati Uniti. Per alimentare la AA, fu sviluppato quindi un propulsore da 3.3 litri e 6 cilindri, mentre i passeggeri posteriori avevano la possibilità di usufruire di livelli di comfort e di spazio inediti, grazie a un ingegnoso bilanciamento del peso tra le ruote.

La nuova divisione aveva bisogno di un'identità rinnovata, per cui nel 1937 la società lanciò un concorso per trovare un nuovo nome all'azienda. Migliaia di tentativi più tardi, fu fondata la Toyota Motor Co.. Questo nome fu scelto soprattutto perché composto da otto tratti "fortunati" quando scritto in giapponese.

/
/

Cinque anni più tardi, nel 1942, dopo sei anni e 1.404 automobili prodotte, la Model AA cessò di essere prodotta. Ora, sette decenni più tardi, il significato e la rarità di questa prima automobile possono essere apprezzati appieno solo all'interno del Louwman Museum.

"Il Louwman Museum sperava davvero di aver trovato e acquistato una Model AA originale, la più rara al mondo."

/
/

Il fatto che questo museo olandese sia ora in possesso di una delle automobili più importanti nella storia di Toyota è dovuto a un po' di fortuna e a molta determinazione.

Come in una storia tratta da un'opera di narrativa, nel 2008 Ronald Kooyman, amministratore delegato del Louwman Museum, rispose a una telefonata da parte di un individuo che sosteneva di conoscere qualcuno che vendeva una AA.

Kooyman, contrastando lo scetticismo iniziale che nasce spontaneo quando un'automobile così rara viene "svelata", decise di fare una telefonata in Russia dove, a quanto pare, uno studente venticinquenne aveva notato su un quotidiano locale un annuncio di vendita con protagonista la stessa automobile.

Anche se questa venne pubblicizzata per errore come un'Airflow (errore ripetuto anche nei documenti dell'automobile), lo studente era certo della vera identità della vettura e a seguito di un fitto scambio di e-mail e foto e qualche indagine intricata, arrivò la conferma che si trattava di una AA.

Incredibilmente, l'automobile era stata messa in vendita dal nipote di un contadino che aveva usato l'AA come una sorta di "cavallo da tiro" sui suoi terreni in Siberia a partire dalla seconda guerra mondiale. Era fondamentale agire in modo tempestivo: un volo per Mosca e un collegamento con la remota città russa di Vladivostok diedero l'esito in cui la famiglia Louwman e tutti al Louwman Museum avevano sperato: avevano trovato e acquistato una Model AA originale, la più rara al mondo.

Ci vollero sette lunghi mesi di pratiche amministrative, moduli, e-mail e lunghe telefonate, ma alla fine il ministero della Cultura russo diede il permesso al museo di trasportare l'automobile fuori dal paese verso la sua nuova casa nei Paesi Bassi, dove avrebbe rappresentato il fiore all'occhiello della collezione.

"Ha l'insolita capacità di sembrare in movimento anche da ferma."

/
/
/

Vedere di persona un'automobile di questa importanza non lascia indifferenti. Curiosamente, la prima cosa che colpisce è l'odore. In questo caso non si tratta del dolce profumo della pelle, ma di una combinazione di tappezzeria ammuffita e odore di metallo ossidato. Certo non sorprende se si pensa alla lunga e complicata vita che ha vissuto.

Naturalmente, una vettura con un passato di questo genere non sarebbe sopravvissuta senza qualche modifica. Gli sguardi più esperti degli appassionati della AA noteranno una griglia del radiatore, fari, maniglie e ruote più recenti. Tuttavia, si tratta di elementi di scarsa importanza poiché tutto ciò che si desidera vedere è lì ed esercita un fascino che solo pochi classici sono in grado di trasmettere.

Ha l'insolita capacità di sembrare in movimento anche da ferma. Gli eleganti passaruota avvolgono gli pneumatici e fluiscono in ampi battitacco, per terminare nella parte posteriore dove incontrano la coda sinuosa con un discreto montacarichi. Il cofano imponente tende a dominare la visuale, ma questa estremità anteriore così spettacolare è compensata da tre venature delicate che scorrono lungo ogni fiancata per accentuare la sensazione di slancio.

/
/

Una caratteristica chiave del design di una AA originale è il parabrezza separato. E quella piccola porzione di vetro, in grado di offrire al guidatore una visuale dominante il lungo cofano motore, è ancora lì. Nel corso della sua vita, i discreti tergicristalli sono stati spostati dalla loro posizione originale "dall'alto verso il basso" a una più moderna, a livello del cofano. Ciò, tuttavia, non toglie nulla al carattere del parabrezza.

/
/

Come prevedibile, gli interni si trovano ancora nelle stesse condizioni in cui versavano quando la vettura fu rinvenuta e possono essere descritti come "rurali". Tuttavia, l'immaginazione è in grado di colmare queste lacune e in un attimo si dimenticano i sedili e le finiture lacerate per immaginare come sarebbe sembrata da nuova.

/

L'ampio volante in legno a tre razze sembra enorme se paragonato a quello delle auto moderne. In questo modello si trova a sinistra, un cambiamento rispetto alla sua posizione originale sul lato guida a destra. All'epoca, una lastra di raffinato legno scuro si estendeva lungo il cruscotto, il quale ospitava al centro una serie di interruttori e di piccoli quadranti con bordi cromati, appena sopra la lunga leva del cambio a pavimento.

Il pensiero va anche al suono del clacson che la AA aveva all'epoca. Poiché le automobili erano piuttosto rare in Giappone, le strade erano per lo più percorse da cavalli e carri. Ben presto, fu chiaro che gli animali erano spaventati dai nuovi suoni emessi dalle automobili, ma non avevano una reazione negativa di fronte al suono usato ai banchi dei venditori locali di tofu. Così il clacson della AA fu progettato per assomigliare a questo suono e, se ascoltato, sembra urli "to-fu", "fo-fu".

/
/
/
/

Vedere la AA nelle condizioni in cui è stata rinvenuta, con la chiave di accensione ancora inserita e legata con uno spago, i finestrini laterali rotti e i coprisedili strappati, non ha fatto altro che aggiungere fascino al suo mistero e aumentare il mio affetto nei confronti di quest'automobile.

Quando si visita un museo, ci si aspetta di vedere esempi di perfezione assoluta: automobili senza alcun difetto o imperfezione, accudite con amore.

Tuttavia, per me, vedere una AA originale con le sue ferite e cicatrici di battaglia, sapendo che quando è stata ritrovata in Russia era ancora possibile accenderla e guidarla, non fa altro che rafforzare la mia devozione nei confronti della qualità che è stata la stella polare seguita da Kiichiro Toyoda quando ha realizzato la AA ed è, ancora oggi, alla base di tutto ciò che rappresenta Toyota.

Avendo trascorso un po' di tempo a guardare la AA da vicino, posso affermare che, almeno per me, è perfetta così com'è.

Grazie a Ronald e al suo team del Louwman Musem de L'Aia per il loro contributo nella redazione di questo articolo.

Scopri di più

WEC 2017: doppietta alla 6 ore del Fuji WEC 2017: doppietta alla 6 ore del Fuji Toyota insieme a Explora al Museo dei Bambini di Roma Toyota insieme a Explora al Museo dei Bambini di Roma Toyota al 4x4 Fest 2017 Toyota al 4x4 Fest 2017 Toyota sponsor della Venice Marathon 2017 Toyota sponsor della Venice Marathon 2017 Mirai a Venezia per il futuro della mobilità ad idrogeno Mirai a Venezia per il futuro della mobilità ad idrogeno Mirai, auto ufficiale di San Marino al MotoGp di Misano Mirai, auto ufficiale di San Marino al MotoGp di Misano Toyota al Salone di Francoforte 2017 Toyota al Salone di Francoforte 2017 Toyota "Five Continents Drive": al via la quarta fase Toyota "Five Continents Drive": al via la quarta fase Nuovo record per la tecnologia ibrida Nuovo record per la tecnologia ibrida Toyota partner di Capalbio Libri 2017 Toyota partner di Capalbio Libri 2017 Il Toyota Research Institute investe sulle start-up tecnologiche Il Toyota Research Institute investe sulle start-up tecnologiche WEC 2017: Le Mans si conferma la sfida più dura WEC 2017: Le Mans si conferma la sfida più dura WEC 2017: pole position alla 24 Ore di Le Mans WEC 2017: pole position alla 24 Ore di Le Mans Toyota e Premio Strega, insieme Toyota e Premio Strega, insieme Toyota alla mezza maratona di Roma 2017 Toyota alla mezza maratona di Roma 2017 La gamma Toyota 4x4 all'Italian Baja La gamma Toyota 4x4 all'Italian Baja Toyota partner del Golden Gala 2017 Toyota partner del Golden Gala 2017 Toyota celebra i 20 anni della tecnologia hybrid Toyota celebra i 20 anni della tecnologia hybrid Il Toyota Research Institute studia un nuovo ecosistema della mobilità Il Toyota Research Institute studia un nuovo ecosistema della mobilità Yaris Hybrid e The Breath® Yaris Hybrid e The Breath® Toyota sponsor della Stratorino Toyota sponsor della Stratorino Toyota partner di #guerradiparole2017 Toyota partner di #guerradiparole2017 WEC 2017: doppietta alla 6 ore di Spa-Francorchamps WEC 2017: doppietta alla 6 ore di Spa-Francorchamps WRC 2017: zona punti al Rally di Argentina WRC 2017: zona punti al Rally di Argentina Toyota verso i giochi invernali 2018 Toyota verso i giochi invernali 2018 WEC 2017: vittoria alla 6 ore di Silverstone WEC 2017: vittoria alla 6 ore di Silverstone Gamma Toyota 4x4 al Rimini Off Road 2017 Gamma Toyota 4x4 al Rimini Off Road 2017 Toyota è il primo brand nel mainstream automotive per reputation Toyota è il primo brand nel mainstream automotive per reputation WRC 2017: quarta posizione al Rally di Corsica WRC 2017: quarta posizione al Rally di Corsica Toyota insieme a BikeMi Toyota insieme a BikeMi WRC 2017: zona punti al rally del Messico WRC 2017: zona punti al rally del Messico C-HR – The Night That Flows C-HR – The Night That Flows Parte in Giappone la consegna dei primi autobus a idrogeno Parte in Giappone la consegna dei primi autobus a idrogeno Toyota raggiunge 10 milioni di veicoli ibridi venduti nel mondo Toyota raggiunge 10 milioni di veicoli ibridi venduti nel mondo WRC 2017: Toyota vince il Rally di Svezia WRC 2017: Toyota vince il Rally di Svezia Toyota riceve la certificazione Top Employer 2017 Toyota riceve la certificazione Top Employer 2017 WEC 2017: nuovi piloti per Toyota Gazoo Racing WEC 2017: nuovi piloti per Toyota Gazoo Racing Hybrid revolution: primi muletti alimentati con celle a combustibile Hybrid revolution: primi muletti alimentati con celle a combustibile WRC 2017: secondo posto al Rally di Monte Carlo WRC 2017: secondo posto al Rally di Monte Carlo Toyota è partner ufficiale del CONI Toyota è partner ufficiale del CONI Comincia l’avventura del team Toyota Gazoo Racing nel WRC Comincia l’avventura del team Toyota Gazoo Racing nel WRC Dakar 2017: tre Toyota Hilux nella Top Ten Dakar 2017: tre Toyota Hilux nella Top Ten Dakar 2017: grande delusione nella terza tappa Dakar 2017: grande delusione nella terza tappa Dakar 2017: ottima performance nella seconda tappa Dakar 2017: ottima performance nella seconda tappa Dakar 2017: Toyota Gazoo Racing subito in testa Dakar 2017: Toyota Gazoo Racing subito in testa Dakar 2017: Toyota Gazoo Racing pronta alla prima tappa Dakar 2017: Toyota Gazoo Racing pronta alla prima tappa Brumotti e Palmas al Motor Show di Bologna con Toyota Brumotti e Palmas al Motor Show di Bologna con Toyota Inizia la produzione del nuovo Toyota C-HR in Europa Inizia la produzione del nuovo Toyota C-HR in Europa Trasmissione ibrida e nuovi motori benzina nell’impianto in Polonia Trasmissione ibrida e nuovi motori benzina nell’impianto in Polonia Toyota Mirai, vittoria storica all’e-Rally di Montecarlo Toyota Mirai, vittoria storica all’e-Rally di Montecarlo Record storico di vendite Hybrid in Italia a settembre Record storico di vendite Hybrid in Italia a settembre Toyota Mirai entra nel mondo della scienza Toyota Mirai entra nel mondo della scienza Microsoft e Toyota insieme per il campionato mondiale rally Microsoft e Toyota insieme per il campionato mondiale rally Toyota presenta “Yukõ”, il primo car sharing Full Hybrid Toyota presenta “Yukõ”, il primo car sharing Full Hybrid YUKÕ with Toyota car sharing YUKÕ with Toyota car sharing Toyota costruisce l’edificio a zero emissioni presso Toyota City Toyota costruisce l’edificio a zero emissioni presso Toyota City Un altro podio per il Toyota Gazoo Racing Un altro podio per il Toyota Gazoo Racing A Venezia “sbarcano” Toyota Mirai, Prius e Yaris Hybrid A Venezia “sbarcano” Toyota Mirai, Prius e Yaris Hybrid Dakar 2017: la nuova sfida del team Toyota Gazoo Racing Dakar 2017: la nuova sfida del team Toyota Gazoo Racing Eccellenti risultati di uno studio sulle emissioni dell’ibrido Toyota Eccellenti risultati di uno studio sulle emissioni dell’ibrido Toyota Ritorno sul podio per il Toyota Gazoo Racing Ritorno sul podio per il Toyota Gazoo Racing Toyota, leader nelle soluzioni ecologiche per la mobilità Toyota, leader nelle soluzioni ecologiche per la mobilità Rally FIA Rossetti al volante della Toyota GT86 Rally FIA Rossetti al volante della Toyota GT86 Inizio promettente per il team Toyota Gazoo Racing WRC Inizio promettente per il team Toyota Gazoo Racing WRC Toyota Gazoo Racing torna in pista Toyota Gazoo Racing torna in pista 3 milioni di Yaris prodotte nello stabilimento di Valenciennes 3 milioni di Yaris prodotte nello stabilimento di Valenciennes 24 ore di Le Mans: terribile delusione 24 ore di Le Mans: terribile delusione 24 ore di Le Mans: pronti alla partenza 24 ore di Le Mans: pronti alla partenza Andrea Carlucci riceve il riconoscimento di Rising Star Winner 2016 Andrea Carlucci riceve il riconoscimento di Rising Star Winner 2016  Salone dell'auto di Torino 2016 Salone dell'auto di Torino 2016 Toyota raggiunge 9 milioni di veicoli ibridi venduti nel mondo Toyota raggiunge 9 milioni di veicoli ibridi venduti nel mondo Nuova partnership IUCN-Toyota per la ricerca sulla biodiversità globale Nuova partnership IUCN-Toyota per la ricerca sulla biodiversità globale T-TEP Skills Contest T-TEP Skills Contest Company Car Drive 2016 Company Car Drive 2016 Toyota Gazoo Racing: risultati della 6h di Spa-Francorchamps Toyota Gazoo Racing: risultati della 6h di Spa-Francorchamps Nasce Toyota Driving Academy Nasce Toyota Driving Academy Toyota e Venezia insieme per la mobilità sostenibile Toyota e Venezia insieme per la mobilità sostenibile Toyota riceve la certificazione Top Employers 2016 Toyota riceve la certificazione Top Employers 2016 L'Emilia-Romagna approva l'esenzione dal pagamento del bollo L'Emilia-Romagna approva l'esenzione dal pagamento del bollo Kirobo Mini, un piccolo robot dalle enormi potenzialità Kirobo Mini, un piccolo robot dalle enormi potenzialità La storia di Prius La storia di Prius Sali a bordo del Mondo Toyota Sali a bordo del Mondo Toyota La storia di Land Cruiser La storia di Land Cruiser Il processo del riciclo Il processo del riciclo La storia di Hilux La storia di Hilux Life Cycle Action, riduzione dell'impatto ambientale dei nostri veicoli Life Cycle Action, riduzione dell'impatto ambientale dei nostri veicoli Valutazione dell'impatto ambientale Valutazione dell'impatto ambientale Zero Impact Web Zero Impact Web Valutazione dell'impatto ambientale Valutazione dell'impatto ambientale Toyota facilita il riciclaggio degli autoveicoli Toyota facilita il riciclaggio degli autoveicoli Il sistema TPS Il sistema TPS Veicoli ibridi più vantaggiosi grazie ai Titoli di Efficienza Energetica Veicoli ibridi più vantaggiosi grazie ai Titoli di Efficienza Energetica Mi piace Toyota, mi piace l'Amazzonia Mi piace Toyota, mi piace l'Amazzonia
La nostra e-privacy policy

Questo sito utilizza cookies di profilazione (propri e di terzi).
Continuando a navigare o accedendo ad altro elemento del sito, Lei accetta l’uso e la ricezione dei cookies come stabilito nell’Informativa estesa.
Qualora Lei acconsenta al trattamento dei dati personali per finalità di marketing, i cookies potranno essere utilizzati per inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione.
La modifica delle impostazioni dei cookies e la revoca del consenso al loro utilizzo possono essere effettuate secondo le modalità indicate nella sezione "E-Privacy".