Mirai, un primo passo per migliorare le cose

Un futuro guidato dalla tecnologia.

Sono molte le sfide che il nostro mondo si trova ad affrontare, dal cambiamento climatico e la qualità dell'aria all'efficienza e sicurezza energetica. Con Mirai, stiamo facendo un primo passo per migliorare le cose, affinché il nostro sia un futuro attento all'ambiente.

/


Ridurre l'impatto del ciclo di vita

Esistono vari tipi di fonti energetiche le cui prestazioni dal punto di vista ambientale sono straordinarie. Tuttavia, la valutazione ambientale complessiva di un veicolo dovrebbe tenere in considerazione l'intero ciclo di vita, dalla progettazione alla produzione e alla guida, fino alla fase di riciclo.

Per misurare l'impatto ambientale complessivo, le valutazioni analitiche sul ciclo di vita devono essere effettuate in conformità ai requisiti ISO 14040/44, e certificate dagli esperti del marchio indipendente TÜV Rheinland.

/
/

Il passo successivo è trarre da tali valutazioni le linee di azione e le misure raccomandate necessarie a raggiungere l'ottimizzazione ecologica dei nostri prodotti e processi nell'intero ciclo di vita del veicolo. L'impegno di Toyota in tal senso mira a fare sì che ciascun modello sviluppato abbia proprietà migliori sotto il profilo ambientale rispetto a quello che lo ha preceduto.

/

In quest'ottica, Mirai fa un ulteriore passo avanti. L’impiego di idrogeno consente di ridurre le emissioni di CO2 dal 40% al 70% rispetto ai tradizionali veicoli a benzina. E in futuro, con l'aumento della produzione di idrogeno da fonti di energia rinnovabili, le emissioni di CO2 legate alla fase di guida saranno ridotte a zero e l'acqua sarà l'unico sottoprodotto.

Documento di valutazione del ciclo di vita della Mirai


Scopri di più >

/
Produzione


Mirai è stata prodotta con un impianto sostenibile che utilizza a pieno le risorse naturali operando in armonia con l'ambiente. Questo avviene in tre modi:

  • Produzione efficiente di energia: utilizzo di energia termica prodotta dagli scarichi degli impianti o l'energia da fonti rinnovabili come quella solare.
  • Eliminazione degli sprechi energetici: sviluppo e introduzione di tecnologie di produzione a basse emissioni di CO2 e di attività Kaizen quotidiane.
  • Coinvolgimento della comunità e salvaguardia dell'ecosistema: attività di rimboschimento nelle aree circostanti i siti di produzione.
/
Una società sostenibile a idrogeno. L'idrogeno può essere prodotto da diverse fonti energetiche primarie, con metodi di estrazione che variano da paese a paese. Inoltre, esso può giocare un ruolo di primo piano nella diffusione dell'energia da fonti rinnovabili. La discontinuità insita nella natura stessa delle fonti di energia solare ed eolica genera una produzione incostante che richiede un adeguato sistema di stoccaggio. Un modo per immagazzinare questa energia da fonti rinnovabili discontinue è convertirla in idrogeno che, grazie alla sua maggiore densità energetica, si è rivelato un metodo più adatto allo stoccaggio di grandi volumi rispetto alle batterie.

La società del futuro deve utilizzare l'energia da fonti rinnovabili e integrare in modo intelligente la rete elettrica con la rete di idrogeno per consentirne un impiego efficace. Per realizzare un futuro di società basate sull'energia sostenibile grazie all'impiego dell'idrogeno, dobbiamo utilizzare in pieno le fonti di energia rinnovabile integrando al tempo stesso le reti elettrica e di idrogeno in un unico sistema di distribuzione.
/
Un futuro guidato dalla tecnologia. L'efficienza delle risorse gioca un ruolo importante nella struttura organizzativa di Toyota. Il tasso di recuperabilità della Mirai supera il 95%. Dato che lo stack di celle a combustibile della Mirai utilizza un metallo prezioso come il platino, Toyota ha creato la prima rete di raccolta e riciclo di stack al mondo.

In Europa, Toyota si è posta l'ambizioso obiettivo di puntare a raccogliere il 100% di queste batterie industriali. Nel 2010, Toyota è riuscita a creare in Giappone la prima attività di riciclo "da batteria a batteria" al mondo. Inoltre, a partire dal 2013, le batterie vengono riutilizzate in applicazioni di accumulo stazionario di energia. Consapevole del fatto che le materie prime sono limitate, Toyota continua a progredire verso un'economia basata su un uso efficiente delle risorse.
La nostra e-privacy policy

Questo sito utilizza cookies di profilazione (propri e di soggetti terzi) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le Sue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete.
Continuando a navigare o accedendo ad un qualunque elemento del sito, Lei accetterà l’uso e la ricezione dei cookies nel rispetto di quanto stabilito nell’ Informativa estesa.
La modifica delle impostazioni dei cookies e la possibilità di negare il consenso al loro utilizzo potranno essere effettuate utilizzando il link di cui sopra o accedendo alla sezione "E-Privacy" in fondo alla pagina.