Configura la tua Toyota Richiedi un preventivo Visualizza brochure e listini Simula il tuo finanziamento Trova un concessionario

Akio Toyoda consegna la prima Mirai al Primo Ministro Giapponese

Inizia l’era dell’idrogeno.

Il Presidente di Toyota Motor Corporation Akio Toyoda, ha consegnato a gennaio la prima Mirai al Primo Ministro Giapponese Shinzo Abe.

Durante la cerimonia, Akio Toyoda ha affermato: “La consegna della prima vettura al mondo equipaggiata con un sistema di celle a combustibile, prodotta in serie, segna l’inizio dell’era dell’idrogeno: sono molto entusiasta. Sarà un lungo percorso e, per rendere questo momento davvero storico, sarà necessario collaborare a più livelli, un costruttore da solo non può riuscirci.”

Questo messaggio rafforza l’impegno di Toyota per lo sviluppo di una mobilità sostenibile che integri l’idrogeno tra le fonti di alimentazione. Impegno testimoniato dalla recente apertura all’utilizzo fino al 2020 di circa 5.680 brevetti depositati da Toyota, tra i quali 70 relativi allo sviluppo di stazioni di rifornimento dell’idrogeno.

Dopo aver provato Mirai, anche il Primo Ministro Abe ha commentato: “Questo momento segna l’inizio dell’era dell’idrogeno. Continueremo a focalizzarci sia sullo sviluppo tecnologico che sulle normative ed abbiamo già eliminato alcune restrizioni.

/

Lavoreremo anche per lo sviluppo di una rete distributiva sia per il carburante tradizionale che per l’idrogeno”. Nel suo discorso, il Primo Ministro Abe ha anche invitato tutte le Agenzie Governative ad utilizzare Mirai che oggi, ad un solo mese dal lancio, ha raggiunto 1.500 ordini, il 60% dei quali da parte di uffici governativi ed aziende.

In considerazione dei 1.500 ordini ricevuti in Giappone nel primo mese di vendite e dei lanci previsti nel corso dell’anno in Europa e negli Stati Uniti, Toyota ha deciso di adeguare l’impianto di produzione per rispondere alle crescenti richieste del mercato.

Il nuovo piano prevede un progressivo aumento della produzione dalle 700 unità previste nel 2015 arrivando a 2.000 unità nel 2016 e circa 3.000 unità nel 2017.

Tenendo conto dell’aumento della capacità produttiva, le stime di vendita per Giappone, Stati Uniti ed Europa, saranno formulate sulla base di vari fattori quali lo stato di sviluppo delle infrastrutture legate all’idrogeno, le politiche energetiche, gli incentivi per l’acquisto, la richiesta del mercato e le normative ambientali vigenti in ogni Paese.

Mirai ha il potenziale per accelerare ulteriormente la diversificazione delle fonti di alimentazione e contribuire a sviluppare una società che utilizza anche questa nuova risorsa, combinando ottime performance di guida ed un rispetto per l’ambiente senza precedenti.

La nostra e-privacy policy

Questo sito utilizza cookies di profilazione (propri e di soggetti terzi) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le Sue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete.
Continuando a navigare o accedendo ad un qualunque elemento del sito, Lei accetterà l’uso e la ricezione dei cookies nel rispetto di quanto stabilito nell’ Informativa estesa.
La modifica delle impostazioni dei cookies e la possibilità di negare il consenso al loro utilizzo potranno essere effettuate utilizzando il link di cui sopra o accedendo alla sezione "E-Privacy" in fondo alla pagina.