Toyota al Salone di Francoforte 2015.

Dagli inventori dell’ibrido, eccezionali novità per il mercato italiano.

Nuovo RAV4, in versione Hybrid, e Nuova Prius sono i modelli di punta per continuare ad affermare la strategia ibrida di Toyota in Italia. Due icone che dopo 20 anni di successi continuano a migliorarsi per definire nuovi standard nei mercati di riferimento. In esposizione anche il concept C-HR, il crossover compatto caratterizzato da un design unico e audace.

RAV4 Hybrid: una nuova prospettiva

Negli ultimi due decenni RAV4 ha incarnato lo spirito dell'avventura. Adesso, con l’introduzione della tecnologia ibrida all’interno del segmento C-SUV europeo, RAV4 Hybrid rappresenta tutta la tradizione e l’esperienza Toyota unita all’alta tecnologia Full-Hybrid. Una tecnologia in grado di offrire maggiore potenza, bassi costi di mantenimento, emissioni ridotte e rifiniture di qualità elevata.

Scopri di più su Nuovo RAV4 >

/
/
Nuova Prius: un miglioramento continuo

La quarta generazione di Prius rappresenta un ulteriore passo in avanti per la tecnologia ibrida Toyota. Il modello è stato sviluppato sulla base di Toyota New Global Architecture (TNGA), una nuova architettura di progettazione e produzione che abbassa il baricentro della vettura, assicurando un miglioramento nelle performance, una posizione di guida più comoda e sicura e una visibilità migliorata.

Le piattaforme e il design introdotti da TNGA, determinano una massimizzazione delle performance senza precedenti, dal punto di vista della sicurezza attiva e passiva, per soddisfare le caratteristiche dei crash test di tutto il mondo.

Scopri di più su Nuova Prius>

Concept C-HR : una novità assoluta

Linee decise che ricordano la superficie di un diamante, una straordinaria esperienza di guida Full-Hybrid e l’utilizzo di una piattaforma completamente nuova: queste le caratteristiche distintive del concept C-HR. Con la nuova carrozzeria grigia metallizzata e la versione 5 porte, C-HR rappresenta l’unione tra agilità e flessibilità, indispensabili per adeguarsi ad uno stile di vita dinamico e innovativo.

C-HR sarà il primo modello, dopo Prius, a cui sarà applicato il nuovo approccio di progettazione Toyota New Global Architecture (TNGA) che evidenzia tutti i suoi elementi positivi, attraverso una maggiore rigidità strutturale, una resistenza più alta in caso di incidente, diversi affinamenti apportati al sottoscocca e l’abbassamento del baricentro.

Il concept anticipa alcune innovazioni del modello definitivo che sarà presentato al prossimo Salone di Ginevra. La commercializzazione di Toyota C-HR è prevista per fine 2016.

Scopri di più su C-HR >

/
/
Toyota Safety Sense: massima sicurezza

Il miglioramento continuo di Toyota non è solo guidato dall’innovazione e dalla praticità ma anche da una crescente sicurezza, grazie all'introduzione di due nuove tecnologie Toyota Safety Sense.

Il Cruise Control Adattivo usa un radar a onde millimetriche in grado di regolare automaticamente la velocità per mantenere una distanza di sicurezza dal veicolo che precede, riducendo così lo stress del conducente nel caso in cui si intraprendano lunghi viaggi sulle autostrade.

In più, il Sistema di Pre-collisione con rilevamento dei pedoni utilizza sensori radar e una telecamera per prevedere possibili collisioni. Il conducente viene avvertito con segnali sonori e visivi e, se non reagisce alle segnalazioni, i freni entrano in funzione automaticamente per evitare o ridurre l'entità di un possibile impatto.

Scopri di più su Toyota Safety Sense >

La nostra e-privacy policy

Questo sito utilizza cookies di profilazione (propri e di soggetti terzi) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le Sue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete.
Continuando a navigare o accedendo ad un qualunque elemento del sito, Lei accetterà l’uso e la ricezione dei cookies nel rispetto di quanto stabilito nell’ Informativa estesa.
La modifica delle impostazioni dei cookies e la possibilità di negare il consenso al loro utilizzo potranno essere effettuate utilizzando il link di cui sopra o accedendo alla sezione "E-Privacy" in fondo alla pagina.