STORIE IMPOSSIBILI

Affrontare una sfida impossibile non è mai facile, ma questi atleti ci dimostrano che quando siamo liberi di muoverci, tutto diventa possibile.

Andrea Eskau - Sci di fondo Paralimpico

Andrea Eskau holds her Nordic skiing poles and looks into the camera in a bull's-eye red racing suit.
Data di nascita

21 marzo, 1971

Città natale

Apolda, Germania

Sport

Ciclismo, sci di fondo Paralimpico

Giochi paralimpici

2008, 2012, 2016
Giochi Paralimpici invernali
2010, 2014

RAGGIUNGERE L'IMPOSSIBILE

Per Andrea, praticare gli sport paralimpici è stata una scelta dettata dalla necessità, ma ben prima che la sua forza diventasse dominante sulla scena paralimpica degli sport estivi e invernali. Ha provato prima il basket in carrozzina, per poi ampliare le sue abilità con lo sci di fondo paralimpico, il biathlon paralimpico, le corse in carrozzina e l’handbike.

Ad oggi, Andrea ha vinto 37 medaglie ai Campionati del mondo ed è 27 volte campionessa del mondo di ciclismo, biathlon paralimpico e sci di fondo paralimpico.

"Il sacrificio e l’impegno necessari [per vincere una medaglia d’oro paralimpica] sono davvero incredibili, e noi siamo orgogliosi di essere una piccola parte del team di Andrea."
– Ingegnere Toyota TMG

/

Ho vinto tantissime medaglie, ma il mio traguardo più grande come atleta è essere corretta e competitiva. Questo per me è davvero importantissimo.

Ispirata dalla sua instancabile determinazione a sfidare il possibile, nel 2012 Toyota ha chiesto ad Andrea di iniziare una collaborazione. Concentrandoci su comfort e velocità, abbiamo lavorato a stretto contatto con Andrea per creare soluzioni su misura leggere e in fibra di carbonio per la bici e la slitta, e dare così a questa atleta eccellente un vantaggio competitivo ancora maggiore ai Giochi paralimpici.

Brad Snyder - Nuoto Paralimpico

Although he lost his sight in battle, Brad Snyder directs his eyes up and away as if looking toward a podium with his goggles on his forehead.
Data di nascita

29 febbraio, 1984

Città natale

Reno, Nevada, USA

SPORT

Nuoto paralimpico

Giochi paralimpici

2012, 2016

RAGGIUNGERE L'IMPOSSIBILE

L’acqua è l’elemento in cui Brad Snyder si sente più libero in assoluto. Ha imparato a nuotare in Florida quando era ancora un bambino e ha iniziato a gareggiare a 11 anni. Successivamente, Brad è diventato capitano della squadra di nuoto della United States Naval Academy.

“Vivere con una menomazione visiva, vivere da cieco, vivere al buio ci sembrava impossibile nelle settimane successive all’incidente… grazie alle Paralimpiadi ho scoperto che anche se non posso vedere, c’è tutto un mondo di cose che posso ancora fare.”

Quando dopo l’incidente in Afghanistan Brad è tornato a casa, ha dovuto imparare a farsi strada nel buio. La sua famiglia gli è stata accanto, aiutando quello che era un soldato incrollabile a compiere attività semplici come mangiare, vestirsi e trovare la strada per il bagno.

VogliO che [la mia storia] sia resa nota per ispirare la nuova generazione di atleti a sognare di salire su quel podio paralimpico.

Pochi mesi dopo il recupero, Brad ha deciso di tornare in quelle acque per lui così familiari. Un anno e un giorno dopo l’incidente per cui ha perso la vista mentre era in servizio, saliva fiero sul podio delle Paralimpiadi per portare a casa l’oro per gli Stati Uniti. Tra i nuotatori non vedenti, Brad detiene attualmente il record mondiale nei 100 metri stile libero.

Oggi, Brad ha una nuova ambizione: praticare un secondo sport e gareggiare nel triathlon paralimpico a Tokyo 2020.

L'impegno di Toyota

In qualità di Partner Mondiale per la Mobilità dei Giochi Olimpici e Paralimpici, condividiamo l'obiettivo di ispirare le persone a spingersi in avanti, oltre la linea d’arrivo, oltre ciò che ritengono impossibile.

Ogni impresa dei nostri atleti, grande o piccola, è una vittoria per Toyota. Siamo costantemente ispirati e stimolati dalla loro inarrestabile spinta a superare gli ostacoli per realizzare i loro sogni impossibili.

Sotto la bandiera Olimpica e Paralimpica vogliamo riaffermare il potere dello sport di unire le persone.
AKIO TOYODA
Presidente di Toyota Motor Corporation
 
Toyota è orgogliosa di essere il primo Partner Ufficiale per la Mobilità Mondiale del Comitato Olimpico Internazionale e del Comitato Paralimpico Internazionale. Ma è anche uno dei fondatori di Olympic Channel. Guarda la nostra serie “Is it possible” per scoprire quali incredibili traguardi sono stati raggiunti nei tuoi sport preferiti.
Scopri di più
Cookies sul sito Toyota

Al fine di assicurarti la miglior esperienza di navigazione, abbiamo previsto l’utilizzo di cookies da parte nostra e di alcuni partner selezionati permettendo così la personalizzazione di contenuti informativi e promozionali. Se continuerai ad utilizzare il nostro sito, senza modificare le impostazioni predefinite, riterremo da Te accettato l’utilizzo dei cookies, altrimenti modifica le impostazioni dei cookies qui.

OK