Dakar 2020: secondo posto per Al-Attiyah

E Fernando Alonso completa la sua prima gara.

Volge al termine la Dakar 2020 conclusasi vicino alla capitale dell'Arabia Saudita di Riyadh dopo la tappa 12 che ha visto la vittoria di Nasser Al-Attiyah e del navigatore Mathieu Baumel del team Toyota Gazoo Racing.

La coppia ha dato il massimo per colmare il divario con il capolista, da cui distavano10 minuti e 17 secondi dopo la penultima tappa. Nonostante abbiano registrato il miglior tempo nella stage finale, l'equipaggio del Toyota Hilux si è classificato a 6 minuti e 21 secondi dal vincitore, dopo oltre 5.000 chilometri di rally raid.

La tappa finale da Haradh alla città di Qiddiyah è stata dimezzata a soli 167 chilometri. Sebbene la distanza non sia stata sufficiente per Nasser e Mathieu per raggiungere il capolista, la coppia ha comunque guadagnato 3 minuti e 56 secondi per consolidare il secondo posto nella classifica generale.

Fernando Alonso e Marc Coma sono stati il secondo team più veloce della Toyota Gazoo Racing durante l'ultima tappa, segnando il quarto miglior tempo e perdendo solo 3 minuti e 25 secondi rispetto a Nasser e Mathieu. La coppia era solo 25 secondi dietro rispetto ai loro compagni di squadra al primo waypoint ma ha subito una foratura a metà tappa, che li ha penalizzati.

Fernando e Marc hanno concluso al 13 ° posto assoluto, 4 ore e 42 minuti e 47 secondi dietro i vincitori della gara. Dopo aver perso più di due ore nella seconda tappa, hanno dato il massimo nelle fasi successive e sono migliorati fino al 10 ° posto in classifica generale prima che un incidente sulla tappa 10 li mandasse fuori dalla Top 10.

Giniel de Villiers e il navigatore Alex Haro hanno completato la fase finale al settimo posto, 4 minuti e 31 secondi dietro ad Al-Attiyah. Hanno spinto forte nelle fasi iniziali della gara, vincendo la seconda tappa prima di perdere terreno a causa di una moltitudine di forature durante la gara. Nonostante il tempo perso, la coppia è riuscita a mantenere la Top 10 per tutta la gara e ha tagliato il traguardo finale al quinto posto, 1 ora 7 minuti e 9 secondi dietro i vincitori.

La 42a edizione del Dakar Rally ha visto anche una forte performance di Bernhard ten Brinke e del navigatore Tom Colsoul. Questa è stata la seconda Dakar della coppia insieme e hanno eguagliato il loro miglior risultato insieme al settimo posto assoluto. Mentre questa volta l'equipaggio non ha vinto nessuna tappa, è rimasto nella Top 10 per tutta la gara e Bernhard ha lodato l'affidabilità e la resistenza del Toyota Hilux, che lo ha visto finire a 1 ora e 18 minuti 34 secondi nella classifica finale.

Tutti e quattro gli equipaggi hanno completato la gara automobilistica più dura del mondo senza difficoltà tecniche, nonostante abbiano attraversato alcuni dei terreni più difficili dell'Arabia Saudita per oltre 5.000 chilometri.

Tenutasi per la prima volta in Arabia Saudita, l'edizione 2020 del Dakar Rally si è svolta in 12 tappe da corsa che includevano attraversamenti di dune, piste rocciose e attraversamenti del deserto ad alta velocità. Considerato uno degli eventi sportivi più difficili del mondo, tre equipaggi della Toyota Gazoo Racing sono arrivati ​​nella Top 10, mentre Fernando Alonso, è tornato a casa con un solido 13 ° posto assoluto, a dimostrazione della qualità, della durata e dell'affidabilità del Toyota Hilux.

Superando varie battute d'arresto, tra cui 43 forature, gli equipaggi del TOYOTA GAZOO hanno continuato a mantenere la pressione sapendo che potevano contare sull'Hilux per arrivare fino alla fine. Tuttavia, con due tappe abbreviate, gli equipaggi non sono stati in grado di recuperare il tempo perso per difendere il titolo del Dakar Rally.


Nasser Al-Attiyah (n. 300): "Sono così felice di aver terminato questa Dakar, la prima edizione in Arabia Saudita. Il secondo posto è stato un buon risultato e vorrei ringraziare il Toyota Gazoo Racing Team e tutti gli sponsor. È una bella sensazione e siamo felici.

Oggi abbiamo vinto la stage e parzialmente chiuso il divario dal capolista, ma sapevamo che era una grande sfida dopo aver fatto un errore due giorni fa. Ma questo è un rally, ed è così che va. Grazie ancora a Mathieu, al team, sono orgoglioso che siamo arrivati ​​secondi. Non è stato davvero facile, considerando la competizione e il terreno ma sono sicuro che torneremo a lottare per la vittoria l'anno prossimo".



Fernando Alonso (n. 310): “Sì, oggi è stato bello; sicuramente una delle migliori tappe per noi in termini di ritmo. Avevamo un po 'di traffico e anche una foratura. Ma nonostante ciò, siamo rimasti solo tre minuti indietro, quindi penso che il nostro ritmo di gara fosse stato molto vicino ai vincitori della tappa. Quindi ne siamo felici, e anche felici di essere qui.

Questa è la gara più dura del mondo e l'abbiamo conclusa al nostro primo tentativo. Avevo la migliore squadra intorno a me, i ragazzi della oyota Gazoo Racing, Marc in macchina, e penso che è grazie a loro che abbiamo concluso la gara al primo tentativo.Sono davvero grato e mi sono davvero divertito nelle ultime due settimane".

Il commento del Presidente Akio Toyoda

"La Dakar 2020 è giunta al traguardo! In primo luogo, complimenti a tutto il team per aver portato a termine questi 8000 chilometri di strade difficili.

Nasser e Mathieu: congratulazioni per la seconda posizione assoluta con l’Hilux. È un peccato che abbiate perso la seconda vittoria consecutiva che avevamo promesso prima della gara, ma la vostra carica nella seconda metà è stata davvero impressionante. Manterrò uno spazio vicino al trofeo dei vincitori del 2019 nel mio ufficio per un altro anno. Inoltre, complimenti agli altri equipaggi, a Giniel e Alex, Bernhard e Tom, e Fernando e Marc per i loro traguardi raggiunti.

All'inizio dell'anno scorso, quando ho incontrato Fernando a Detroit, mi ha raccontato del suo sogno di gareggiare nella Dakar. L'ho visto affrontare la sfida, superando molte difficoltà; imparare a riparare l'auto, le forature e persino i ribaltamenti. Quando Fernando si è ribaltato, ha rimosso il parabrezza rotto e ha continutato a correre senza nulla. Da quando è entrato a far parte della squadra Toyota del rally-raid, ha guidato molte volte senza parabrezza. Ma non ero preoccupato, sapevo che sarebbe stato bravo a guidare un'auto senza parabrezza come in F1. Quindi ero abbastanza convinto che potesse essere più veloce senza!

A parte gli scherzi, credo che Fernando abbia apprezzato questa sfida e sono felice di avergli dato questa opportunità. Grazie per il vostro continuo supporto."

2020 Dakar Rally Overall Results

2nd No. 300 Nasser Al-Attiyah/Mathieu Baumel, +6min 21sec
5th No. 304 Giniel de Villiers/Alex Haro, +1hr 7min 9sec
7th No. 307 Bernhard ten Brinke/Tom Colsoul, +1hr 18min 34sec
13th No. 310 Fernando Alonso/Marc Coma, +4hr 42min 47sec


20/01/2020

Cookies sul sito Toyota

Al fine di assicurarti la miglior esperienza di navigazione, abbiamo previsto l’utilizzo di cookies da parte nostra e di alcuni partner selezionati permettendo così la personalizzazione di contenuti informativi e promozionali. Se continuerai ad utilizzare il nostro sito, senza modificare le impostazioni predefinite, riterremo da Te accettato l’utilizzo dei cookies, altrimenti modifica le impostazioni dei cookies qui.

OK