GR Yaris Rally Cup

Verso il terzo appuntamento di Verona.

Dopo le prime due avvincenti gare di Roma Capitale e 1000 Miglia, GR Yaris Rally Cup prosegue nel suo emozionante viaggio nell’Italia dei rally e questo fine settimana approda a Verona, per il 39° Rally 2 Valli, penultimo appuntamento del Campionato Italiano Rally.

Carico di motivi tecnici e sportivi, il 2 Valli è un rally di lunga tradizione che nelle ultime edizioni si è rivelato decisamente ostico, ricco di insidie e incerto sino allo sventale della bandiera a scacchi.

Nulla di meglio, dunque, per proporre le rinnovate sfide tra i 12 trofeisti di GR Yaris Rally Cup ai nastri di partenza della competizione scaligera, tutti pronti a rimescolare le carte come già accaduto al precedente appuntamento di Brescia, con la vittoria che andò all’inossidabile ed esperto Marco Gianesini e con il toscano Alex Ciardi che nonostante avesse sofferto l’adattamento al percorso era riuscito a rimanere al comando della classifica; senza dimenticare poi la “linea verde”, i giovani trofeisti che hanno mostrato i muscoli lungo tutto l’arco della gara.

E proprio quello dei giovani potrà essere il leitmotiv della terza prova, sulle colline sopra Verona, con la “vecchia guardia” che certamente tornerà a raccogliere il classico guanto di sfida in quello che sarà un confronto acceso e carico di argomentazioni. Peraltro, il percorso del “2 Valli” è praticamente nuovo a tutti i partecipanti al Trofeo.

Alessandro Ciardi, in coppia con Tondini (Emmeci Racing) sarà impegnato a difendere la propria leadership; sicuramente Marco Gianesini e Sabrina Fay (New Star3) andranno a caccia del bis ma soprattutto avranno voglia di rimettersi in gioco Angelo Pucci Grossi, con l’aretino Cardinali al fianco (HMI) ed il novarese Federico Romagnoli - con al fianco una nuova copilota, Lisa Bollito - quest’ultimo protagonista di un movimentato finale di gara al 1000 Miglia che lo vide poi estromesso dalla classifica per un problema dovuto al blocco di una prova speciale.

Grossi comanda la classifica “under 23” e cercherà di sicuro lo spunto per allungare, mentre Romagnoli proverà in tutti i modi a recuperare il terreno perduto. Attenzione, inoltre, ai finlandesi Manninen-Sillanpaa (HMI), che nonostante non conoscano gli asfalti italiani hanno mostrato una notevole capacità di adattamento ad ogni situazione e condizione.

In cerca di continuità dal secondo posto ottenuto a Montichiari il veneto Edoardo De Antoni, con alle note Martina Musiari (Rally Sport Evolution), mentre Simone Rivia e Andrea Dresti (Sportec) avranno in mente di dare seguito alle ottime sensazioni bresciane. Infine, attenzione anche alla voglia di riscatto del comasco Tommaso Paleari Henssler, in coppia con Bozzo (Elite Motorsport): al comando per le prime due prove del 1000 miglia, alzò bandiera bianca sulla terza per un’uscita di strada; logico attendersi una concreta reazione. Lo scorso fine settimana sia il leader Ciardi che Romagnoli hanno partecipato rispettivamente ai rallies “Città di Pistoia” e “Rubinetto” per affinare le loro sensazioni alla guida della vettura. Romagnoli ha finito con un brillante ottavo posto assoluto, Ciardi sedicesimo.

Classifica corta, diversi equipaggi in cerca di prestazioni importanti, ancora due appuntamenti, oltre a questo, da disputare (il Rally a Modena e la novità dell’atto finale del Rally mondiale a Monza), i duelli “aperti” anche ai preparatori delle vetture sono dunque gli argomenti di GR Yaris Rally Cup sotto i riflettori. Argomenti che non tradiranno certo le attese anche per questo terzo round veronese.

Dettaglio di gara

Giovedì 7 ottobre gli equipaggi prenderanno confidenza con il percorso: le ricognizioni sono in programma dalle 12:00 alle 20:00. La sera del giovedì, presso il parco assistenza si svolgeranno le prime verifiche tecniche: dalle 17:00 alle 20:00, arrivando sino alle 23:00.

Venerdì 8 ottobre motori accesi: mattinata e primo pomeriggio dedicati allo shakedown, previsto ad Illasi. Tre turni come di consueto: dalle 8:00 alle 15:30, regolamentato da turni definiti.

La gara prenderà il via alle 14:20 dal parcheggio dello stadio "Bentegodi”. Dalla pedana di partenza i concorrenti si dirigeranno 25 km a Nord di Verona per disputare, dalle 15:30 la superprova speciale, la ps.1 “UpRent - Grezzana" di 2,30 km, trasmessa in diretta TV. Quindi i concorrenti faranno ritorno a Verona - stadio per l'assistenza di 45 minuti ed il riordino notturno.

Classifiche GR Yaris Rally Cup dopo le prime due gare

Assoluta: 1. Ciardi 67 punti; 2. Manninen 45; 3. De Antoni 41; 4. Rivia, Gianesini 40,5; 6. Grossi 40; 7. Romagnoli 36; 8. Paleari 24; 9. Marcucci 17; 10. Reginato 12; 11. Colpani 6; 12. Bondioni 4; 13. Bonifacino 3.

Under 23: 1. Grossi 73,5 punti; 2. Romagnoli 36;

Team: 1. HMI 83 punti; 2. Emmeci Sport 62; 3. Rally Sport Evolution 39; 4. Sportec 38,5; 5. New Star 3 37; 6. Gino WRC 36; 3. 7. Elite Motorsport 24.


06/10/2021