Toyota istituisce un Gruppo Europeo per le celle a combustibile

Aumentano l’interesse e gli investimenti per favorire lo sviluppo di una società dell'idrogeno.

Grazie all’aumento delle capacità produttive del sistema a celle a combustibile, Toyota stima nel breve termine una crescita nel volume di affari di 10 volte.

Il potenziale dell'idrogeno indirizzato al raggiungimento di una futura società a emissioni zero, come stabilito negli Obiettivi Globali di Sviluppo Sostenibile (SDG), sta generando interesse e investimenti in rapida crescita in tutto il mondo, a fronte della maggiore consapevolezza da parte di aziende e consumatori rispetto ai vantaggi che può offrire questa risorsa in una vasta gamma di applicazioni.

Per massimizzare le opportunità di impiego dell'idrogeno, Toyota Motor Europe ha istituito un gruppo di lavoro per le celle a combustibile, per supervisionare le proprie attività in Europa. Il gruppo ha sede a Bruxelles e rafforzerà l’interesse per l’introduzione della tecnologia basata sull’idrogeno nella mobilità e in altri settori, rendendola accessibile a nuovi partner. Tale processo affiancherà la strategia di sostenibilità di lungo periodo di Toyota.

Durante la riunione strategica europea di inizio dicembre, Thiebault Paquet, Direttore del Gruppo ha dichiaro: "I benefici dell'idrogeno sono chiari, per questo motivo nel breve periodo ci aspettiamo un aumento di 10 volte delle nostre vendite globali dei sistemi Fuel Cell ed abbiamo notevolmente aumentato la nostra capacità produttiva. Toyota sta aprendo la strada con forti investimenti nella società ad idrogeno, attraverso veicoli di nuova generazione, l'apertura di nuovi mercati e nuove applicazioni tecnologiche, la propria Organizzazione in Europa e il potenziamento della propria capacità produttiva".

Toyota è in prima linea nell'innovazione della tecnologia basata sull’idrogeno, avendo introdotto nel 2014 la Mirai, la prima berlina a celle a combustibile alimentate a idrogeno. Da allora, il sistema si è perfezionato diventando più compatto, leggero ed efficiente e il prossimo anno debutterà con il lancio della Mirai di seconda generazione.

La tecnologia Fuel Cell di Toyota si caratterizza per la sua flessibilità in quanto può essere utilizzata non solo per le vetture ma in una serie di altre applicazioni a zero emissioni, come per esempio camion, autobus, carelli elevatori e generatori. Attualmente sono in corso i test per il suo utilizzo anche per le barche e i treni.

Per accelerare la diffusione dell’idrogeno, Toyota darà priorità a quei Paesi europei nei quali esistono infrastrutture locali che supportano servizi di mobilità con flotte di veicoli alimentati a idrogeno, e che quindi stimolano la domanda di idrogeno, riducendone i costi e aumentando la redditività delle strutture di approvvigionamento, attirando di conseguenza più clienti.

Grazie al nuovo Gruppo, Toyota lavorerà a stretto contatto con i partner del settore, i Governi e le Organizzazioni europee e nazionali per stimolare lo sviluppo e la diffusione di sistemi ad idrogeno per realizzare una società sostenibile per tutti.

16/12/2020